The Medici Game: Palazzo Pitti diventa lo scenario di un videogame

La reggia medicea diventa teatro di un videogioco: arriva in autunno The Medici Game: Murder at Pitti Palace, per iOS e Android.

The Medici Game: Palazzo Pitti diventa lo scenario di un videogame

L’arte e l’architettura, il mistero e un’indagine mozzafiato sono gli ingredienti di The Medici Game: Murder at Pitti Palace, il videogame per iPhone, iPad e per smartphone e tablet Android in arrivo in autunno. Per la prima volta, con The Medici Game, Palazzo Pitti diventerà teatro di un videogioco: si tratta di un videogame made in Italy, ideato e prodotto dalla casa editrice Sillabe in collaborazione con Opera Laboratori Fiorentini – Civita e Gallerie degli Uffizi. Attualmente in fase di sviluppo, The Medici Game è concretamente realizzato dall’associazione culturale TuoMuseo, che ha già realizzato Father to Son, l’app per il Museo Archeologico Nazionale di Napoli. 

The Medici Game è un’avventura investigativa, ambientata nella stanze di Palazzo Pitti, tra cui la Sala Bianca, quella di Saturno (dove sono esposti capolavori di Raffaello) e quella di Prometeo (contenente i dipinti più antichi della collezione della reggia) e in uno dei più suggestivi luoghi del giardino di Boboli, la Grotta del Buotalenti. 

Protagonista della storia è Caterina, giovane storica dell’arte, che durante una visita a Palazzo Pitti si ritrova coinvolta in un misterioso caso di omicidio: mettendosi nei panni di Caterina, l’utente dovrà improvvisarsi detective e risolvere il caso attraverso una serie di enigmi. Gli ambienti, ricavati da fotografie reali, saranno ricostruiti in ogni dettaglio.

The Medici Game: Palazzo Pitti diventa lo scenario di un videogame

Il presidente e AD di Opera Laboratori fiorentini – Civita, Giuseppe Costa, spiega così l’importanza dell’incontro tra arte e tecnologia: “I videogame di oggi sono in grado di creare mondi virtuali dalla qualità visiva incredibile e con il lancio di The Medici Game intraprendiamo un proficuo percorso che unisce il mondo dell’arte e quello della cultura con i videogiochi. Un progetto che può favorire la diffusione della conoscenza dei nostri musei”.

Il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt, invece racconta come il gioco sia uno strumento didattico potentissimo: “Palazzo Pitti a Firenze, una delle più belle e spettacolari regge al mondo, sta per diventare anche ambientazione di un videogioco incentrato sui grandi temi della storia e dell’arte. È un’iniziativa fantasiosa per interessare il pubblico più giovane e avvicinarlo ai nostri musei, offrendo spunti innovativi per appassionarsi al nostro patrimonio culturale”. 

Il videogame sarà disponibile per iPhone e iPad, ma anche per dispositivi Android. 

Le notizie sull’istruzione che incontra la tecnologia si possono trovare in questa sezione di Macitynet