TSMC: tecnologie a 5 nanometri per il 2019-2020 ma già pensa ai 3 nanometri

La taiwanese TSMC è quasi pronta per la produzione di chip con tecnologia a 5 nanometri ma guarda già avanti ed è "ottimista" sui processi costruttivi a 3 nanometri

tsmc logo 700

Mark Liu, presidente e co-CEO di TSMC, ha dichiarato che l’azienda da lui guidata comincerà a sfruttare tecnologie d’avanguardia a 5 nanometri in piccole quantità a partire dalla prima metà del 2019. Nel corso di un incontro con i fornitori ha anche affermato che l’azienda sta registrando positivi progressi su tecnologie avanzate, rivelando alcuni dettagli sullo sviluppo dei procedimenti costruttivi a 3 nanometri.

L’amministratore delegato di TSMC ha spiegato che ci sono 6.000 persone che si occupano di ricerca e sviluppo sulla tecnologia a 5 nanometri e affermato di essere “molto ottimista” anche riguardo allo sviluppo di chip con tecnologie a 3 nanometri, sebbene ammetta che questo passaggio richiederà tempo. “Per i 3 nanometri – ha detto Liu – abbiamo già dispiegato nei programmi di ricerca centinaia di ingegneri”. Se tutto procederà come previsto, TSMC sarà la prima azienda produttrice di chip a mettere a disposizione tecnologie costruttive a 5nm, con ovvi vantaggi rispetto alle due principali aziende rivali, Intel e Samsung Electronics.

L’azienda taiwanese ora vanta il 55% del market share nel settore ed è il principale fornitore di Apple per i processori degli iPhone 7 che sfruttano un procedimento costruttivo a 16nm. TSMC monopolizzerà con ogni probabilità anche la produzione dei chip dei futuri iPhone, con Apple che ha intenzione di sfruttare tecnologie a 10nm. Ricordiamo che questi processi di produzione permettono di offrire funzionalità a elevate prestazioni e migliori consumi energetici. I vantaggi nel tentare di migliorare sempre più la miniaturizzazione sono molteplici:  maggiori prestazioni, potenza e densità per transistor, traguardi tecnici sempre più complessi da raggiungere.

Samsung e TSMC, spiega PatentlyApple, lottano per accaparrarsi il mercato dei 10nm; TSMC ha avviato la produzione in quantità di chip a 10nm nel terzo trimestre del 2016 e comincerà a spedire i prodotti in questo trimestre. Tra i potenziali clienti dell’azienda taiwanese ci sono: Apple, Huawei con la controllata Hisilicon Technology, MediaTek (il più grande fornitore di chip per dispositivi mobili della Cina). A gennaio di quest’anno Intel ha mostrato il primo PC 2 in 1 con tecnologia a 10 nanometri basato su un processore Intel di prossima generazione, nome in codice Cannon Lake. Intel ha affermato che la commercializzazione dei chip Cannon Lake è prevista per quest’anno.