Ujet, lo scooter elettrico del futuro è arrivato al CES 2018

Ujet

Un futuro a basse emissioni di carbonio con Ujet, lo scooter elettrico super-connesso: il design pieghevole e una ruota orbitale senza raggio sono soltanto due delle innovative tecnologie integrate

[banner]…[/banner]

«Silenzioso e con zero emissioni, contribuisce ad un ambiente più sano, più silenzioso e più pulito»; «E’ destinato a ridefinire la mobilità urbana»; «Occupa molto meno spazio di un’automobile e grazie alla batteria avvolgibile non ha bisogno di alcuna infrastruttura su strada per la ricarica dedicata». Migliaia di frasi potrebbero incuriosire nel presentarlo, ma il soggetto è sempre lo stesso: Ujet, lo scooter elettrico che sta facendo parlare di sè al Consumer Electronic Show di Las Vegas, fiera scelta dall’omonimo produttore lussemburghese per mostarlo per la prima volta al mondo.

La società ci tiene innanzitutto a precisare che far partire il progetto dal Lussemburgo non è stata una scelta casuale. Il paese sta infatti promuovendo nuove modalità di mobilità come parte della sua terza rivoluzione industriale annunciata lo scorso anno: è forte, in questo senso, la volontà del governo lussemburghese di guidare lo sviluppo sostenibile con una chiara attenzione alla mobilità intelligente e ai veicoli elettrici.

Partiamo dal design

Prodotto in uno stabilimento di Foetz, l’e-scooter intelligente Ujet combina la connettività intelligente e materiali ad alte prestazioni tipici del settore aerospaziale con la tecnologia pulita dell’elettrico.

E’ dotato dello pneumatico più leggero della sua categoria: il primo pneumatico nanometrico al mondo, realizzato con materiali avanzati (si parla, tra gli altri, di tuball e nanotubi in carbonio) che raddoppiano la presa sul bagnato e sull’asciutto, aumentando conseguentemente la trazione per performance e sicurezza senza precedenti.

La ruota orbitale senza raggio include un sistema di sospensioni e freni che promettono una guida fluida, mentre il motore elettrico combina dimensioni ottimizzate con prestazioni potenti (5.44 CV e coppia 90 Nm), garantendo una grande accelerazione nelle condizioni stradali più disparate.

Il telaio è invece realizzato in lega metallica miscelata alla fibra di carbonio, risultando il 40% più leggero dell’alluminio e consentendo allo scooter elettrico Ujet di pesare solo 43 kg ed essere allo stesso tempo robusto, durevole e sicuro allo stesso tempo.

Ujet

La batteria

Quando si parla di elettrico si deve anche guardare all’autonomia e da questo punto di vista la società ha fatto un ottimo lavoro. La batteria ha le dimensioni di una piccola valigia, è removibile e arrotolabile, facilitandone (e non poco) il trasporto. E’ proposta in due taglie, una con un’autonomia stimata di 70 Km, l’altra di 150 Km, e può essere ricaricata da qualsiasi presa di corrente normale. Se si acquista separatamente il caricabatterie rapido è tra l’altro possibile ridurre il tempo di ricarica della batteria a un’ora e 30 minuti per la batteria più piccola oppure a tre ore per quella di maggiore autonomia.

La tecnologia

Non può mancare ovviamente il punto di vista tecnologico dello scooter, dotato di GPS, dei comodi pulsanti sul manubrio per un’esperienza sicura e priva di distrazioni anche durante la guida e di un sistema antifurto collegato allo smartphone. Gli utenti possono infatti controllare lo scooter elettrico Ujet direttamente tramite l’app iOS o Android per sbloccarlo, ricevere indicazioni dettagliate su dove è parcheggiato e condividerle con amici e familiari per consentirle l’utilizzo attraverso lo sblocco remoto, con tanto di notifica in tempo reale qualora lo scooter si dovesse spostare senza il proprio comando.

Ujet

Oltre 20 sensori incorporati nello scooter raccolgono ed elaborano diversi parametri, avvisando per tempo l’utente in caso di problemi con uno qualsiasi dei componenti dello scooter. L’app inoltre impiega i sensori per monitorare le prestazioni dello scooter tra cui il livello della batteria, l’autonomia in chilometri residui, le emissioni di anidride carbonica risparmiate e molto altro, offrendo inoltre un facile accesso all’assistenza clienti oltre alla possibilità di comunicare facilmente con un apposito team di supporto.

Il display touch integrato consente di attivare il controllo vocale oppure di accedere facilmente alla navigazione, allo streaming musicale, alle funzioni di telefonia e alla videocamera HD frontale, che può acquisire video scaricabili in seguito. Lo scooter Ujet offre inoltre numerose opzioni di connettività, tra cui l’utilizzo di una SIM card con supporto 3G, il GPS e i moduli WiFi e Bluetooth.

Disponibilità e prezzi

Ujet prevede di lanciare il proprio scooter elettrico in molte città europee (Parigi, Milano, Barcellona, ​​Madrid, Roma, Lussemburgo, Amsterdam, ecc.) nella prima metà del 2018, seguite dagli Stati Uniti (a partire dalla California e dalla Florida) e dall’Asia nel seconda metà dell’anno. Il prezzo per lo scooter elettrico Ujet sarà di circa 8.900 dollari per il modello con la batteria più piccola e 9.990 dollari per la versione con maggiore autonomia.

Tutte le notizie e i reportage di macitynet dal CES 2018 li trovate su questa pagina