Un po’ di Samsung dentro Apple: in iPhone 7s memorie NAND Flash schermate

Assenti da iPhone 5 del 2012, le memorie NAND Flash Samsung torneranno nello smartphone Apple a partire dal 2017. Per iPhone 7s previsti chip con speciale schermatura EMI

Nonostante la diatriba nei tribunali per la somiglianza tra iPhone e primi Galaxy, il flusso di forniture di componenti tra Samsung e Apple non si è mai arrestato. Ora sembra che gli ordinativi da Cupertino per il colosso sud coreano incrementeranno ulteriormente a partire dal prossimo anno: in iPhone 7s sembra torneranno infatti i chip NAND Flash costruiti da Samsung. Ricordiamo che per anni Cupertino ha impiegato chip di memoria Samsung ma questo è avvenuto fino a iPhone 5 del 2012, dopo di che sono stati impiegati chip Toshiba, SK Hynix e anche di altri costruttori.

samsung_nand-flash-memory
Il ritorno di fiamma tra Apple e Samsung sui chip NAND Flash è anticipato da ETNews: sembra che i due colossi siano riusciti a trovare l’accordo grazie anche a una nuova tecnologia che permetterà a Samsung di implementare la schermatura EMI richiesta da Apple con costi sensibilmente inferiori rispetto alle tecniche precedenti. Invece del processo a polverizzazione usato in precedenza, con impianti con un costo stimato di 4,36 milioni di dollari, Samsung ha già siglato accordi con Protec, Asymtek, Hansol Chemical e Ntrium per applicare la schermatura EMI ai propri chip NAND Flash usando un nuovo processo spray. Questa soluzione non solo riduce sensibilmente il costo previsto degli impianti, meno di 700 mila dollari, ma risulta anche molto più conveniente dal punto di vista dei materiali impiegati e delle procedure di applicazione.

Samsung è tra i principali costruttori di chip di memoria al mondo e la divisione Samsung Electronics è anche tra le più all’avanguardia per quanto riguarda la progettazione di nuovi chip sempre più compatti e capienti, con conseguenti riduzione di prezzo, dimensioni e incremento dei tagli di memoria disponibili. Per questa ragione l’anticipazione di un ritorno di forniture di NAND Flash da parte di Samsung per iPhone sono una buona notizia anche per gli utenti finali. Secondo osservatori e addetti ai lavori il colosso sud coreano si è riproposto come fornitore di chip di memoria per Apple anche per evitare rischi di sovraproduzione e stock invenduto dovuti all’andamento poco brillante del mercato. Si prevede che i chip NAND Flash con schermatura EMI di Samsung saranno disponibili a partire dal 2017, quindi sembra in tempo per iPhone 7s.

apple-samsung-california-copyright.si