Usare iPhone per registrare video ASMR, la dimostrazione di Apple

Apple pubblica quattro nuovi video ASMR: così vuole dimostrare che per realizzare filmati in linea con il nuovo fenomeno di YouTube basta anche soltanto un iPhone. Preparatevi a rilassarvi con quattro video fuori dall'usuale.

Usare iPhone per registrare video ASMR, la dimostrazione di Apple

Per registrare video ASMR eccellenti ci vuole un iPhone. E’ quel che vuole far intendere Apple con i quattro nuovi video appena pubblicati su YouTube che cercano di provocare le stesse sensazioni ricercate guardando i video di questa particolare categoria che sta spopolando in USA.

ASMR è l’acronimo di Autonomous Sensory Meridian Response e rappresenterebbe in sostanza una risposta fisica ad uno stimolo sensoriale. Diversi studi condotti intorno a questa curiosa pratica dimostrano che, con la visione di questo genere di filmati, talvolta si prova un piacevole formicolio lungo il corpo, un rallentamento della frequenza cardiaca (intorno ai 3,14 battiti al minuto) e in generale un profondo rilassamento più volgarmente definito con il nome di “orgasmo del cervello”.

Questi filmati, registrati per l’appunto con un iPhone, sono diametralmente diversi dai soliti video che l’azienda pubblica all’interno della saga “Scattato con iPhone” e lo si evince già dalla durata: il più breve termina dopo 6 minuti e 18 secondi di riproduzione. Ma basta schiacciare il tasto di avvio della riproduzione e, già dopo qualche secondo, ci si accorge che c’è qualcosa di strano rispetto al solito.

Le azioni si ripetono, l’utente viene trasportato al centro della scena, e l’audio ricopre una parte preponderante del filmato. In due di questi filmati il protagonista è la natura e i suoni, che talvolta si ripetono con una cadenza piuttosto lenta, sono quelli della pioggia o dell’acqua che gocciola, delle foglie secche che scricchiolano sotto i piedi lungo una passeggiata autunnale nel bosco.

Luci soffuse e un uomo intento a lavorare il legno sono l’ambientazione di un terzo filmato, dove anche qui sono lo sfregamento dei vari strumenti di lavoro a ripetersi lungo le varie fasi della lavorazione.

In un quarto filmato invece non ci sono suoni ambientali bensì il bisbiglio di una donna che racconta come, circa trecento anni fa, si sia formata la Foresta fantasma di Neskowin. Nelle scene registrate con iPhone infatti il soggetto è la foresta di abeti Sitka, o meglio quel che ne resta, situata sulla costa dell’Oregon negli Stati Uniti.

Apple come dicevamo non è impazzita ma sta semplicemente dimostrando che basta un iPhone per poter registrare quel genere di video, etichettato con la sigla ASMR, che sta attualmente spopolando su YouTube. Se avete provato a guardare fino in fondo almeno uno di questi filmati di cui vi abbiamo appena parlato e vi sentite più rilassati allora è normale, perché è proprio questo l’obiettivo dei filmati ASMR.

Usare iPhone per registrare video ASMR, la dimostrazione di Apple

Ma se è vero che per poter registrare questo genere di filmati può bastare un iPhone per via della risoluzione 4K della fotocamera posteriore, è chiaro che Apple non si è potuta limitare all’impiego del suo solo smartphone per portare a termine un risultato efficace.

La traccia audio, come dicevamo, è parte fondamentale della scena e i microfoni degli iPhone più recenti registrano in stereofonia. Quando poi volete avere un livello qualitativo assoluto per catturare suoni e bisbigli in alta qualità potete ricorrere ad un microfono binaurale per una registrazione audio professionale e consentire di spostare i suoni da sinistra a destra in post-produzione, come infatti accade alla storia bisbigliata nel filmato della Foresta fantasma.