Winclone 6 per Mac ora supporta la partizione Boot Camp dei MacBook con USB-C

Disponibile il nuovo Winclone 6, utility che clona e gestisce le partizioni Boot Camp sui Mac per usare Windows. Ora con supporto ai nuovi MacBook Pro con porte USB-C e diverse nuove funzioni

Winclone

Gli sviluppatori di Twocanoes Software hanno presentato Winclone 6, corposo aggiornamento dell’utility che consente di clonare e migrare le partzioni Boot Camp per usare Windows sui computer Apple. Tra le novità più importanti dell’ultima versione il supporto per la migrazione delle partizioni sui nuovi MacBook Pro, l’interfaccia aggiornata, l’integrazione di una nuova barra degli strumenti, funzionalità di acquisto in-app, il supporto per le funzionalità di cloning basate su file e anche il supporto per la lettura/scrittura di volumi NTFS e il formato Windows WIM (Windows Imaging), un formato di immagini-disco che può essere ottimizzato per la massima compressione.

L’applicazione consente essenzialmente di fare il backup completo della partizione dedicata a Windows su Mac creata con Boot Camp, conservata sul disco fisso o unità SSD del Mac con installato Windows e le varie applicazioni. La procedura è comoda e consente di mettere al riparo sistema operativo e software vari, permettendo di ripristinare la copia in caso di problemi.

Dopo aver clonato la partizione con Winclone, sarà possibile eliminarla, ridimensionarla e sfruttare l’applicazione per reinstallare il sistema così com’era prima, una opzione utile se, ad esempio, ci rendiamo conto che lo spazio assegnato a Boot Camp è troppo piccolo o, al contrario, troppo grande. Il programma è utile anche per reinstallare “al volo” una versione “pulita” del sistema in caso si presenti nell’immediato o in futuro la necessità di reinstallare tutto. Winclone è comodo anche per chi si trova ad amministrare un certo numero di Mac sui quali è necessario installare una versione uniformata di Windows e applicazioni collegate, con settaggi e parametri preimpostati: usando questo software è possibile procedere al deployment su più macchine contemporaneamente.

Il software è disponibile in tre versioni: Basic a 19,99 dollari con funzioni base di cloning e restoring della partizione, Standard a 39,99 dollari con funzioni di migrazione della vecchia partizione Boot Camp verso nuovi Mac, infine la versione Pro a 249,99 dollari con tool specifici di deployment utilizzabili su 50 Mac che permettono agli amministratori di clonare la partizione Boot Camp su più Mac. Il requisito minimo è OS X 10.11 e le versioni Windows supportate sono Windows 7 e seguenti.

Winclone 6