Flipboard lancia gli articoli rapidi RED e una nuova piattaforma editori

Flipboard ha lanciato RED, nuova etichetta per i siti ottimizzati per i siti mobile, oltre ad una nuova piattaforma self service per gli editori.

Flipboard ha recentemente presentato due novità che dovrebbero rendere gli editori più propensi ad utilizzare la piattaforma e ad ottimizzare i loro siti web per schermi mobili.

La prima è la nuova piattaforma “self-service”, nata per aiutare gli editori a distribuire le loro storie attraverso Flipboard. Ogni editore può ora aderire più facilmente a Flipboard e aggiungere automaticamente i suoi feed RSS e modificarne il contenuto. Anche gli editori già presenti ne possono beneficiare: “Gli editori esistenti possono gestire la loro presenza in modo più efficace e aggiungere o modificare i feed RSS ogni volta che vogliono”, ha dichiarato l’azienda.

Flipboard attualmente conta circa 100 milioni di lettori ogni mese, e la piattaforma è conosciuta per essere una fonte di traffico enorme per molte pubblicazioni online. Data la popolarità specifica sui dispositivi mobili, l’azienda sta ora cercando di premiare chi si concentra su queste piattaforma con siti web che si caricano più rapidamente su smartphone.

flipboard red

La seconda novità riguarda il lancio del nuovo marchio Reader Enhanced Display (RED), che cerca di dare maggiore visibilità ai siti ottimizzati per la piattaforma. Da oggi una piccola etichetta RED a forma di fulmine apparirà accanto ad alcuni articoli che dispongono di pagine ottimizzate per cellulari. Le pubblicazioni che al momento supportano questo formato includono il New York Times, il Washington Post, Esquire e “centinaia di altri”.

Il sistema è simile al progetto AMP realizzato da Google, e il logo è quasi identico. Come regola generale, Flipboard ha dichiarato che qualsiasi azienda che ha già implementato AMP dovrebbe soddisfare i requisiti di Flipboard per RED. I fattori richiesti includono i siti web caricati entro un secondo o due, devono essere liberi da “annunci aggressivi popup” e non reindirizzare i lettori a un sito web diverso da quello su cui hanno fatto clic.

“Con la maggior parte del traffico ora proveniente da dispositivi mobili, è un momento importante per investire in esperienze di qualità veloci che i lettori preferiscono”, ha spiegato il CEO di Flipboard, Mike McCue. “E, con gli avanzamenti nel design e negli standard mobili, siamo ora in grado di aprire la nostra piattaforma a milioni di fonti. Gli strumenti che stiamo sviluppando oggi ci permettono di accogliere nuovi editori e celebrare grandi contenuti, cosa che è stata una parte fondamentale della nostra missione fin dall’inizio”.