Accordo con Apple, in Cina torna la funzione che consente di offrire mance in WeChat

wechat-icon-1024

Tencent ha raggiunto un accordo con Apple. In WeChat – l’app per l’invio di messaggi più usata in Cina – torna il meccanismo che consente di offrire mance. Crescono intanto gli sviluppatori che offrono mini-programmi e giochi da usare direttamente in WeChat.

[banner]…[/banner]

WeChat è il più grande servizio di comunicazione per l’invio di messaggi di testo e vocali usato in Cina. A maggio dello scorso anno Apple aveva comunicato agli sviluppatori di varie app social cinesi – WeChat inclusa- la necessità di disabilitare le funzioni che consentono di inviare “mance” scavalcando le regole di App Store.

Come abbiamo spiegato varie volte, in Cina è molto comune usare app che consentono di trasferire soldi ad amici. App come WeChat sono sfruttate quotidianamente da centinaia di milioni di utenti per pagare taxi, il pranzo, prenotare appuntamenti, accedere a vari servizi. È possibile inviare “mance” ad altri utenti, con n meccanismo che consente ai creatori delle app di guadagnare, bypassando Apple.

Reuters riferisce che Tencent (la società che, tra le altre cose, sviluppa Wechat) ha raggiunto un’intesa con Apple in merito a questa funzionalità. A comunicarlo è stato Allen Zhang, creatore e presidente di WeChat, nel corso dell’annuale conferenza per sviluppatori che si è svolta a Guangzhou, la più grande città costiera del sud della Cina.

Il nuovo pulsante per le mance, ha spiegato Zhang, sarà modificato in modo che i pagamenti vadano a finire direttamente ai creatori di contenuti anziché a generici conti correnti, senza però specificare quando la funzione sarà reintrodotta.

WeChat è un’app molto nota in Cina: è usata da oltre 1 miliardo di persone non solo per messaggi ma anche per pagamenti, giochi e “mini programmi” sulla falsariga di quelli utilizzabili su iOS e Android ma meno dipendenti dalla necessità di avere una connessione per i dati. Sono probabilmente questi “mini-programmi” ad avere fatto scattare il campanello di allarme in Apple, che potrebbe avere visto nel sistema una minaccia al suo ecosistema.

I mini-programmi disponibili per WeChat sono circa 580.000 e gli utenti che usano il sistema giornalmente circa 170 milioni. Sembra che oltre 1 milione di sviluppatori e 2.300 servizi di terze parti stiano lavorano su mini-programmi per WeChat. Recentemente WeChat ha annunciato una partnership con gli sviluppatori francesi di Ubisoft: la controllata Ketchapp comincerà a proporre giochi per WeChat. I giochi su WeChat vantano già una base di utenti di 310 milioni di persone.