Come combinare le porte Ethernet su macOS con aggregazione Ethernet

Una funzionalità di OS X poco nota anche ai più esperti è la possibilità di unire più porte Ethernet in parallelo, in una porta virtuale. L'aggregazione consente di ottenere una maggiore ampiezza di banda e bilanciare il traffico di rete. Comodo per gli utenti che usano NAS e dispositivi di rete simili.

Come combinare le porte Ethernet su macOS con aggregazione Ethernet

Alcuni Mac (es. i Mac Pro) integrano di serie due porte Ethernet; su altri è possiible installare due o più schede di rete anche attraverso adattatori USB-Ethernet.

Le due porte possono essere usate per scopi diversi (impostando per ognuna differenti parametri nelle rispettive sezioni nelle preferenze Network) oppure combinate in un unica porta virtuale. Questa funzionalità in gergo è nota come “aggregazione del link” e permette alle porte Ethernet di apparire come singoli indirizzi IP sul computer e nelle applicazioni.

Tra i vantaggi la ridondanza: se una delle due interfacce dovesse smettere di operare, la rete continuerà a funzionare. L’altro vantaggio di combinare le porte è la possiiblità di ottenere una maggiore ampiezza di banda grazie all’unione dell’ampiezza di banda di ciascuna porta. Il traffico sul network, inoltre, viene bilanciato attraverso le porte. In accoppiata a NAS di buona qualità è possibile ottenere maggiore velocità nel trasferimento dei file e bilanciare meglio il traffico.

Come già detto la combinazione delle porte fornisce un backup automatico se una delle porte o dei cavi non funzionasse correttamente. Tutto il traffico indirizzato verso la porta non funzionante viene inoltrato alle porte rimanenti. Questa operazione è automatica e le applicazioni che utilizzano quella porta non vengono interrotte.

Come combinare più porte Ethernet su OS X:
Combinare le porte è molto semplice. Di seguito le istruzioni passo dopo passo:

  1. Aprite le Preferenze di Sistema e selezionate Network
  2. Fate click sul’icona a forma di rotellina dentata nella sezione in basso a sinistra e scegliete la voce “Gestisci interfacce virtuali”.
  3. Fate click su “+” e scegliete “Nuova aggregazione link”
  4. Selezionte le porte Ethernet che vogliamo unire, assegnate un nome al servizio aggregato e fate clic su Crea.
  5. Fate clic su “Applica” per attivare il nuovo servizio Ethernet virtuale.
  6. Una volta collegate le porte Ethernet, è possiible controllare lo stato del collegamento verificando l’icona nell’elenco dei servizi di connessione network. Per ulteriori informazioni dettagliate sullo stato del link aggregato, basta fare clic su una delle porte nell’elenco.

Intvirt1

Dal punto di vista tecnico, OS X utilizza il protocollo LACP (Link Aggregation Control Protocol, norma 802.3ad) per negoziare un’aggregazione del link. È necessario che LACP sia supportato da tutti i dispositivi di aggregazione del link interessati.

combinare le porte Ethernet

Molti switch gestiti (dispositivi di rete sfruttati in particolre nelle aziende) hanno un limite superiore di 4 o 8 porte in un bond aggregato 802.3ad. OS X non pone un limite al numero di porte fisiche che è possibile aggiungere a un bond.

Su macitynet.it trovate centinaia di tutorial dedicati al Mac: partite da questa pagina.