Al CES 2016 Kristall: la pellicola liquida per non graffiare smartphone e tablet

Al CES 2016 Kristall è la pellicola liquida per proteggere iPhone e iPad, ma anche altri smartphone e tablet da graffi accidentali.

Al CES 2016 Kristall è la soluzione proposta dalla società malese E-Mark Global Trade; si tratta di un liquido per proteggere lo schermo di un qualsiasi smartphone o tablet contro i graffi. Ecco come applicarlo.

Per applicare la soluzione protettiva occorre, anzitutto, pulire lo schermo del proprio dispositivo con la soluzione fornita all’interno del bundle di vendita; dopo aver asciugato il display sarà ricoprirlo con la soluzione Kristall. E’ necessario lasciare agire il liquido per circa due minuti, dopo i quali sarà possibile passare sul display un panno pulito, così da rendere omogenea la superficie, eliminando eventuali residui e impurità, oltre che completamente invisibile lo strato protettivo.

Come una qualsiasi pellicola, Kristall garantirà il proprio schermo da piccoli graffi, causati generalmente da chiavi o da altri oggetti che si custodiscono in borsa. Al CES 2016 in corso, sotto gli occhi attenti dei nostri inviati, il produttore ha dato una dimostrazione pratica del liquido applicato a diversi smartphone, iOS e Android; dopo il passaggio della soluzione, forbici e chiavi non sono riusciti a scalfire il display del device.

Il liquido, però, modifica leggermente la superficie del display, lasciando una patina lucida, che rende lo schermo meno incline a impronte digitali.  Il kit Kristall è disponibile in due diverse “dimensioni”: il primo per smartphone, il secondo per tablet.  Inoltre, è possibile anche scegliere se proteggere il dispositivo solo anteriormente o anche sul posteriore: se si possiede un terminale con finitura in vetro anche sulla scocca posteriore, sarà meglio utilizzare Kristall anche sul retro.

Trovate tutte le novità del CES 2016 in questa sezione di Macitynet.

ces 2016 kristall

  • Nico

    Interessante, ma… mi spiegate cosa intendete per “meno incline alle impronte digitali”? Le impronte rimarranno più o meno facilmente? Si sporcherà più o meno?

  • chojin999

    Non mi sembra una grande idea. L’applicazione del liquido non può che essere pessima.