Apple ai commessi degli store: «Raccomandare iPhone nuovo a chi ne ha uno fuori garanzia»

Ecco come Apple ha intenzione di accelerare gli aggiornamenti iPhone, il cui ciclo vitale è adesso di circa quattro anni. Usando anche tecniche mai viste prima...

iPhone X ricondizionati per la prima volta disponibili su Apple Store online

In questi giorni alcuni analisti hanno evidenziato come gli aggiornamenti iPhone non abbiano più cadenza annuale o biennale. Secondo gli ultimi rapporti, infatti, gli utenti iPhone attenderebbero circa quattro anni per aggiornare ad un nuovo modello. Apple sembra esserne consapevole e sta facendo di tutto per cambiare questa tendenza. Tra le varie manovre, anche quella di spingere il cambio iPhone per gli utenti che ne posseggono uno fuori garanzia.

Basta aprire la Home Page del sito ufficiale Apple per accorgersi delle mosse della società per spingere l’acquisto di nuovi iPhone: un banner in bella vista avvisa gli utenti degli sconti per chi riporta indietro un vecchio iPhone, acquistando contestualmente un iPhone XS o XR. In passato Bloomberg aveva riportato come Apple stesse ridisegnando parte del suo staff marketing per spingere al massimo le vendite dei nuovi iPhone.

In un report di questa settimana la tattica di Apple è stata meglio precisata: l’azienda ha chiesto ai suoi tecnici di “spingere gli aggiornamenti di iPhone per i consumatori con dispositivi fuori garanzia”.

Apple spinge gli aggiornamenti iPhone per chi ne possiede uno fuori garanzia

Anche il personale senior di vendita al dettaglio è stato allertato in questo senso, e avranno adesso il compito, tra gli altri, almeno secondo quanto sostiene Bloomberg, di consigliare gli utenti ad aggiornare il dispositivo, nel caso ne abbiano uno fuori garanzia. Non è chiaro se le nuove tattiche abbiano influito sulle dimissioni della Ahrendts, che lascerà Apple ad aprile, dopo cinque anni di collaborazione.

Ad ogni modo, il mese scorso è stato lo stesso CEO di Apple, Tim Cook, ad ammettere che “i clienti trattengono i vecchi iPhone un po’ più a lungo rispetto al passato.” In una lettera agli azionisti, Cook ha dichiarato che Apple intraprenderà un percorso atto ad accelerare le iniziative per migliorare i risultati, rendendo più semplice lo scambio degli iPhone.

Sarà comunque difficile capire se la nuova tattica avrà i risultati sperati, considerando che Apple non fornirà più i dettagli relativi alle vendite iPhone, come faceva in passato. Apple ha previsto ricavi tra i 55 e i 59 miliardi di dollari nel corso del trimestre in corso, risultato in calo rispetto ai 61,1 miliardi di dollari registrati nel quarto di anno fa.