Apple brevetta il guscio per MacBook che si espande e migliora la ventilazione

Un curioso brevetto di Apple mostra l'uso di materiali a memoria di forma che consentirebbe di realizzare computer e altri dispositivi in grado di "gonfiarsi" leggermente migliorando la ventilazione interna in caso di calore interno eccessivo.

Mac che si gonfia

Futuri dispositivi di Apple potrebbero integrare un curioso meccanismo che – all’occorrenza – consente loro di rigonfiarsi migliorando la ventilazione interna impedendo ai componenti di danneggiarsi per l’eccessivo surriscaldamento, evitando danni anche alle parti in movimento.

Il curioso sistema è documentato in un brevetto che Apple ha depositato presso il Patent and Trademark Office statunitense. Lo spazio sempre più ristretto nei portatili a volte rende questi dispostivi dei costosi “tostapane”. Se i componenti interni non sono adeguatamente disposti e ventilati, si possono verificare problemi di overheating, con temperature critiche che non fanno bene ai componenti e possono portare persino allo spegnimento della macchina (se la temperatura rilevata internamente è troppo elevata, interviene un sistema di protezione che spegne la macchina per evitare danni),

La soluzione di Apple è un “guscio” in grado di rigonfiarsi leggermente in caso di necessità. Nei disegni allegati al brevetto della Mela si mostrano quelli che sembrano dei MacBook, evidenziando la possibilità di gonfiare e deformare in caso di necessità il guscio esterno, soluzione che permette all’aria interna di circolare meglio, raffreddando i vari componenti.

Brevetto Apple

Il sistema di “rigonfiamento” può essere attivato e disattivato automaticamente, tenendo conto di vari elementi incluse parti in movimento come le cerniere che consentono di aprire/chiudere il display. Apple ha previsto l’uso di un materiale a memoria di forma, in configurazione bi-stabile che consente di realizzare superfici a geometria variabile (in base alle temperature).

Apple da tempo studia materiali di nuova generazione da sfruttare con futuri dispositivi. Nel 2017 è stato individuato anche un brevetto nel quale si faceva esplicito riferimento a tessuti hi-tech utilizzabili per rivestire il case dei MacBook ma anche per creare cinturini, borse e altri elementi con display in tessuto