Apple chiude la app di mappe Hopstop, azienda acquisita nel 2013

Apple chiuderà a partire dal prossimo ottobre Hopstop applicazione acquisita nel 2013 e deputata a fornire informazioni su trasporti pubblici

Hopstop, il servizio di mappe acquisito da Apple nel 2013, non sarà più disponibile a partire da prossimo ottobre 2015.

L’azienda, fondata nel 2005, aveva costruito la sua notorietà fornendo informazioni sul traffico e i mezzi pubblici, soprattutto negli Stati Uniti dove possiede la maggiore copertura.

Non presente sul mercato italiano, si tratta(va) di una sorta di Waze, con dati raccolti in crowdsourcing, utile per gli utenti non solo per avere indicazioni su come raggiungere un punto preciso in una città, ma soprattutto per ottenere informazioni in tempo reale sui disservizi, le problematiche e gli imprevisti legati al traffico.

Lo scorso 2013 Apple ha acquistato l’azienda, allo scopo principalmente di migliorare il servizio offerto da Apple Mappe, applicazione che fin dal suo lancio non ha brillato per accuratezza ed affidabilità, favorendo la diffusione di Google Maps anche sui dispositivi iOS.

Hopstop non ha rilasciato alcun comunicato: semplicemente sul sito ufficiale è apparsa in alto la scritta che recita “HopStop non sarà più disponibile a partire da ottobre 2015”. L’applicazione dedicata per iPhone sarà dunque rimossa e gli utenti che hanno sempre usato la app non potranno più contare su di essa.

L’obbiettivo di Apple è sicuramente quello di integrare tutte le funzionalità di Hopstop su Apple Mappe ed obbligare così gli utenti iPhone a sfruttare il più possibile la app nativa per iOS e non alternative su App Store.

hopstop annuncia chiusura ottobre 2015
L’avviso sul sito di Hopstop