Apple «iOS 10.2.1 riduce dell’80% lo spegnimento improvviso di iPhone 6s»

Apple consiglia agli utenti di iPhone 6s e iPhone 6 di aggiornare a iOS 10.2.1: risolve il bug che provocava lo spegnimento improvviso dei dispositivi

Da mesi utenti di iPhone lamentano che alcuni dispositivi si spengono improvvissamente senza un motivo apparente, obbligando l’utente a collegare i dispositivi a una fonte di alimentazione e attendere che si riaccendano. Il problema è stato lamentato da utenti di iPhone 6, 6s, 6 Plus e 6s Plus e, a detta di Apple, è nella maggiorparte dei casi causato da un bug che sarebbe stato risolto con l’aggiornamento a iOS 10.2.1.

In merito alla questione, Apple ha reso note delle statistiche secondo le quali l’80% degli utenti di iPhone 6s che ha aggiornato il sistema operativo all’ultima versione, avrebbe risolto il problema dello spegnimento improvviso; la percentuale è di oltre il 70% per gli utenti di iPhone 6. Il problema non sembrerebbe invece riguardare gli utenti di iPhone 7.

Display iPhone 7 più luminoso
“In iOS 10.2.1 – si legge nella dichiarazione rilasciata a TechCruch – Apple ha integrato migliorie per ridurre il ripetersi di spegnimenti improvvisi che un piccolo numero di utenti ha riscontrato sui loro iPhone”. “iOS 10.2.1 vanta già oltre il 50% di utenti con dispositivi aggiornati e i dati diagnostici che abbiamo ricevuto dopo gli upgrade mostrano che per questa piccola percentuale di utenti che ha riscontrato l’inconveniente, stiamo assistendo a una riduzione del problema in più dell’80% di utenti con iPhone 6s e in oltre il 70% per quanto riguarda quelli di iPhone 6”.

“Abbiamo inoltre integrato la capacità di riavviare il dispositivo senza bisogno di collegarlo a una fonte di alimentazione quando l’utente si trova ancora alle prese con il problema dello spegnimento improvviso”. “È importante evidenziare che le chiusure improvvise non hanno a che fare con problematiche di sicurezza; ci rendiamo conto che sono una seccatura e gli utenti desiderano la risoluzione del problema il più presto possibile. Se un utente riscontra un problema con il proprio dispositivo può contattare AppleCare”.

Sembra che Apple abbia individuato che picchi nell’utilizzo dell’energia possono provocare problemi ad alcune batterie di vecchio tipo. Il problema non riguarderebbe i dispositivi con batterie di nuova generazione come quella integrate negli iPhone 7. Per loro natura le batterie hanno un ciclo di vita e sono suscettibili a vari condizionamenti, quali ad esempio temperature troppo basse o troppo elevate. Gli iPhone sono progettati per funzionare senza problemi in ambienti con diverse temperature: l’intervallo ideale è quello tra i 16 e i 22 °C.


A questo proposito Apple spiega che è importante evitare di esporre il dispositivo a temperature ambiente superiori ai 35 °C, che possono danneggiare in modo permanente la capacità della batteria e diminuire la durata della singola carica. Se viene caricato in un ambiente troppo caldo, il dispositivo può subire danni ancora maggiori. E se viene conservata ad alte temperature, la batteria potrebbe rovinarsi in modo irreversibile. Quando il dispositivo viene usato in un ambiente molto freddo, l’autonomia della batteria può risultare a volte inferiore, ma è una condizione temporanea: una volta riportata alle temperature ottimali, la batteria tornerà alle sue normali prestazioni.

Se non l’avete ancora fatto, aggiornate il vostro dispositivo all’ultima versione di iOS. È sempre consigliabile aggiornare il software: gli update includono spesso migliorie relative alle tecnologie di risparmio energetico. È possibile aggiornare iPhone in vari modi, inclusa la modalità over-the-air (direttamente dal dispositivo): basta andare in Impostazioni, selezionare Generali, poi “Aggiornamento Software”, scaricare e installare l’update proposto.

spegnimento improvviso Retro iPhone 6s Plus