Apple e Samsung cercano la pace sugli schermi OLED per iPhone

Apple e Samsung cercano un accordo per ridurre al minimo i danni reciproci: tutto ruota intorno a penalità e contenziosi reciproci sulle forniture di pannelli OLED per iPhone

Samsung Display e Apple sono in guerra psicologica

Apple e Samsung Display stanno combattono da tempo una sorta di guerra fredda, anzi, una guerra psicologica. Al momento la società di Cupertino si trova in una situazione in cui deve pagare a Samsung Display centinaia di milioni di dollari in penali. Questo perché Cupertino ha firmato un contratto con Samsung Display per garantire una certa quantità di forniture di pannelli OLED flessibili per i suoi iPhone, ma sembra che al momento non stia riuscendo a mantenere il quantitativo di ordini promesso.

D’altro canto, però, anche Samsung Display sta attraversando un problema relativo ad alcuni dei suoi pannelli forniti ad Apple, che sembrano avere problemi di qualità. Di conseguenza, entrambe le aziende sono alla ricerca di un modo per ridurre al minimo i danni reciproci, e i risarcimenti da pagare.

Secondo i rapporti, per garantire la fornitura richiesta da Apple, Samsung Display aveva investito nello stabilimento A3, strttura in grado di produrre al mese 105.000 pannelli OLED flessibili di sesta generazione, costruiti “in esclusiva per Apple”. Non è noto il numero di unità minime garantite da Apple, tuttavia i rapporti prevedevano circa 100 milioni di pannelli OLED all’anno.

Samsung Display e Apple sono in guerra psicologicaLe vendite tiepide degli iPhone OLED sono risultate inferiori alle previsioni, probabilmente anche a causa del prezzo elevato. Di conseguenza sono diminuiti gli ordinativi richiesti da Apple e Samsung si è trovata costretta a ridurre i volumi di produzione dello stabilimento A3 al di sotto del suo regime massimo. Questo, secondo gli osservatori, è dimostrato anche dal fatto che nel 2018 Samsung ha generato un risultato operativo di 2,26 miliardi di dollari, quasi la metà di quello registrato nel 2017, pari a 4,66 miliardi di dollari.

Ricordiamo, peraltro, che Samsung Display è l’unica azienda che fornisce al momento pannelli OLED flessibili ad Apple per iPhone. E’ vero che LG Display e BOE si stanno preparando per fornire i loro pannelli ad Apple, ma di certo le filiere produttive non sono attualmente al livello di Samsung Display, che non si sente ancora minacciata dai rivali.

Alcune fonti rivelano che Samsung Display abbia effettivamente già ricevuto centinaia di milioni di dollari da Apple a titolo di sanzioni, anche se è difficile avere informazioni certe riguardanti tali questioni. Se ne potrebbe sapere di più non appena Samsung Display pubblicherà i propri risultati finanziari: se Apple ha già corrisposto centinaia di milioni di dollari in penalità, l’utile operativo della società sud coreana potrebbe svelarlo.