Apple Pay alla conquista della Cina con promozioni e sconti fino al 50%

Apple promuove l’uso di Apple Pay in Cina con sconti fino al 50% presso decine di negozi e ristoranti, con bonus e moltiplicazione dei punti per le promozioni di banche e carte di credito

Fino al 24 luglio, usare Apple Pay in Cina conviene. La società di Cupertino starebbe infatti promuovendo l’uso del proprio servizio di pagamenti digitali con una promozione su vasta scala, offrendo sconti e bonus in decine di locali aderenti all’iniziativa.

Nel dettaglio sono complessivamente 28 negozi, supermercati e ristoranti – tra cui 7-Eleven, Starbucks e Burger King – e 16 siti internet – come ad esempio Mobike, Ctrip e JD.com – dove per un’intera settimana sarà possibile beneficiare delle offerte, con sconti che arrivano fino al 50% e bonus che moltiplicano fino a 50 volte la raccolta punti di banche e carte di credito.

Apple Pay Cina promozione

Si tratta della promozione più grande mai avviata da Apple nel paese con l’obiettivo, neanche a dirlo, di contrastare il dominio degli attuali rivali Alibaba Group e Tencent Holdings, i cui rispettivi servizi di pagamento mobile Alipay e WeChat Pay detengono attualmente il 53,7% e il 39,5% del mercato. «Sono felice di vedere che Apple ha finalmente deciso di fare qualcosa per guadagnare una quota di mercato nel paese» ha dichiarato Kitty Fok, amministratore delegato di IDC China.

L’offerta di Apple è buona e potrebbe invogliare i consumatori a dare una possibilità al proprio servizio, anche se secondo il proprietario di un negozio di 7-Eleven a Shenzhen, la strada è in salita. La gente è abituata a Alipay e WeChat che offrono già da tempo diversi sconti, senza contare che possono essere installati in qualsiasi dispositivo: Apple Pay, invece, è attualmente disponibile soltanto su iPhone e Apple Watch.