Apple Pay disponibile in 13 nuove nazioni

Si allarga la disponibilità del servizio di pagamento mobile di Apple. Ora in 13 nuove nazioni, incluse Grecia, Portogallo, Romania e Slovacchia.

Apple Pay disponibile in 13 nuove nazioni

Apple Pay è ora ufficialmente disponibile in 13 nuove nazioni, inclusa Grecia, Portogallo, Romania e Slovacchia. Lo riferisce Macrumors spiegando che il sistema di pagamento mobile della Mela è ora disponibile per nuovi milioni di utenti in tutta l’Europa.

Nei giorni passati erano circolate voci dell’imminente arrivo di Apple Pay in Grecia, Portogallo e Slovacchia e ora c’è la conferma. In Slovacchia gli utenti possono caricare nel Wallet carte di Boon, Edenred, J&T Banka, Monese, N26, Revolut, Slovenska sporitelna, Tatra banka e mBank. Allo stesso modo, anche in altre nazioni è possibile aggiungere carte come si evince da schermate pubblicate da utenti Apple sui social media.

Apple Pay supporta varie carte bancarie in Bulgaria, Croazia, Cipro, Estonia, Grecia Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Malta, Portogallo, Romania e Slovenia.

Precedenti report avevano lasciato intendere che l’arrivo di Apple Pay in Slovacchia era previsto per marzo ma vi sono stati ritardi che hanno costretto a rimandare di qualche mese la presentazione ufficiale.

Il servizio di Apple si sta gradualmente ampliando in Europa e nel Medio Oriente con l’attivazione durante l’ultimo anno in Polonia, Norvegia, Kazakistan, Belgio, Germania, Repubblica Ceca, Arabia Saudita, Austria e Islanda.

Apple Pay è utilizzabile in supermercati, negozi, ristoranti, hotel, e app di tutti i tipi, A questo indirizzo un nostro articolo su come funziona in dettaglio il servizio. Apple Pay è supportato da banche in 41 diversi mercati.