Guida Apple Pay in Italia, ecco come utilizzarlo

Una guida per utilizzare Apple Pay in Italia, sfruttando iPhone, iPad, Apple Watch o i Mac compatibili.

In coincidenza con il lancio del 17 Maggio macitynet vi offre la sua prima versione della Guida Apple Pay. Il fatto che Apple debba lanciare nel nostro paese il sistema di pagamento elettronico, non è una novità. Come segnalato qualche tempo fa, la preparazione allo sbarco nel nostro paese è stata annunciata formalmente da Apple stessa con una descrizione dei partner sul suo sito. Ecco come utilizzare Apple Pay in Italia.

Compatibilità

Anzitutto è bene capire quali dispositivi risultano compatibili con Apple Pay. E’ possibile sfruttare il sistema di pagamenti mobili Apple nei negozi, all’interno delle app e sul web con Safari tramite iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone SE.

Quanto ai tablet, sarà possibile eseguire acquisti solo all’interno delle app e sul web con Safari, utilizzando  iPad (5a generazione), iPad Pro (12,9″), iPad Pro (9,7″), iPad Air 2, iPad mini 4, e iPad mini 3.

Naturalmente è possibile pagare tramite Apple Pay in Italia sfruttando Apple Watch per pagare nei negozi e all’interno delle app, in abbinamento con iPhone 5 o versioni di smartphone più recenti; tutti gli Apple Watch attualmente in commercio risultano compatibili con il sistema, dunque Series 1 e 2, nonché Apple Watch di prima generazione.

Infine, non per importanza, sarà possibile utilizzare Apple Pay su Mac, solo per acquisti con Safari, utilizzando un MacBook Pro con Touch ID, un modello di Mac introdotto a partire dal 2012 con un iPhone o un Apple Watch abilitato per Apple Pay.

Affinché i propri dispositivi risultino abilitati al pagamento con Apple Pay si dovrà disporre dell’ultima versione iOS, macOS e watchOS installata a bordo.

Banche e carte supportate

Avere un dispositivo tra quelli sopra elencati non sarà sufficiente per eseguire pagamenti tramite Apple Pay. Almeno al lancio, in Italia, saranno supportate solo le carte emesse da Boon, Carrefour Banca e Unicredit. Altre carte, attualmente, non saranno accettate per il pagamento tramite la nuova piattaforma.

Configurazione iPhone/iPad

La prima cosa da fare per preparare il proprio iPhone o iPad al pagamento tramite Apple Pay è aprire l’applicativo Wallet cliccare sul pulsante “+” che si trova accanto alla scritta Pay. A questo punto sarà sufficiente inserire la propria carta supportata, seguendo le semplici istruzioni a schermo.

apple pay in italia

Le schermate che accompagnano la configurazione iniziale richiederanno di inserire il nominativo cui è associata la carta, il numero della carta stessa, la data di scadenza e il codice di sicurezza, che solitamente è rappresentato dalle tre cifre presenti sul retro. Dopo gli accertamenti di rito, si è pronti ad utilizzare il servizio.

Dalle prime prove, anche testimoniate dai commenti dei nostri lettori, sembra che alcuni istituti richiedano una configurazione aggiuntiva.  Con Unicredit, e solo per alcune carte, viene richiesto l’utilizzo dell’app Monhey per il corretto utilizzo, mentre per altre basta la configurazione direttamente dal Wallet, come ad esempio per le carte prepagate Genius.

Configurazione Apple Watch

Come già anticipato Apple Pay funziona anche da Apple Watch, purché debitamente configurato con l’aggiunta di una carta di debito o di credito. Per farlo, è necessario aprire l’applicazione iOS dello samrtwatch della Mela e aprire il tab Apple Watch. Da qui, nella sezione dedicata a Wallet sarà possibile aggiungere una carta di credito o di debito. Se una carta è già presente su iPhone, sarà sufficiente aggiungerla. Nel caso in cui viene chiesto di    aggiungere la carta che solitamente si utilizza con iTunes, allora sarà sufficiente inserire il codice di sicurezza.

Dopo la verifiche da parte della banca o dell’emittente della carta, si potrà finalizzare la proceduta toccando sul pulsante Avanti. Quindi si sarà pronti ad utilizzare Apple Pay.

Configurazione Mac

Si potrà utilizzare Apple Pay anche da MacBook Pro con Touch ID o dai Mac compatibili. Per configurarlo a dovere si dovrà aprire il pannello Preferenze Sistema, cliccare sul tab Wallet Apple Pay. Da qui sarà sufficiente Aggiungere una carta di credito o di debito e seguire la procedura indicata a schermo. Qualora si decidesse di utilizzare la stessa scheda inserita su iTuns, sarà sufficiente

A questo punto, la banca o l’emittente della carta potrebbero richiedere informazioni aggiuntive: sarà sufficiente seguire i passaggi a schermo e inserire le informazioni necessarie. Completato l’iter, si potrà tornare su Preferenze di sistema e Wallet & Apple Pay per selezionare la carta appena inserita.

Utilizzo di Apple Pay

Dopo aver aggiunto le proprie carte compatibili su Wallet, e aver configurato Apple Pay seguendo le superiori istruzioni, sarà possibile pagare attraverso la nuova piattaforma Apple. Si potranno effettuare pagamenti Apple Pay nei negozi, nelle varie app supportate, o anche su diversi siti tramite Safari.

  • Pagamenti nei negozi con iPhone e Apple Watch

Sarà possibile pagare con Apple Pay in tutti quei negozi che recano i simboli riportati qui a fianco. Cercando queste icone si avrà la certezza di poter effettuare il pagamento tramite il proprio iPhone o Apple Watch. Per pagare con lo smartphone sarà sufficiente premere il Touch ID, avendo cura di avvicinare entro 2 cm l’iPhone al sistema di pagamento contactless per qualche secondo.

Pagare con Apple Watch sarà altrettanto semplice: è sufficiente cliccare due volte consecutive il tasto laterale dell’orologio, aspettare che si apra la schermata con la propria carta di credito/debito, e avvicinare il quadrante dello smartwatch al sistema di pagamento contactless, come mostrato nel video che segue.

Seguendo i metodi sopra descritti sarà possibile pagare direttamente con la carta di credito/debito impostata di default. Nel caso in cui sia necessario pagare con un’altra delle carte inserite all’interno del proprio portafoglio virtuale, sarà sufficiente tenere il dispositivo vicino al lettore contactless di pagamento, senza toccare il Touch ID.

A questo punto, dopo che sarà apparsa a schermo la propria carta di default, la si dovrà toccare e successivamente scegliere quella che si vuole utilizzare. Solo dopo averla selezionata, si potrà toccare il Touch ID per finalizzare il pagamento. Allo stesso modo, per selezionare una carta diversa da quella di default, pagando con Apple Watch, si dovrà cliccare due volte il tasto laterale sul quadrante e attendere che appaia la carta di credito/debito di default. A questo punto, si potrà scegliere un’altra carta effettuando slide a destra e a sinistra; e solo dopo averla selezionata si potrà finalizzare l’acquisto avvicinando il quadrante al terminale di pagamento contactless.

  • Pagamenti tramite app

La nuova piattaforma permette, oltre ai pagamenti in negozio, di effettuare acquisti anche tramite applicazioni che adottano Apple Pay come opzioni di pagamento. Per pagare con Apple pagare all’interno di un app sarà sufficiente toccare l’apposito pulsata “Paga con Apple Pay”. A questo punto sarà possibile scegliere la carta con cui pagare: su iPhone per finalizzare l’acquisto si dovrà utilizzare la propria impronta registrata sul Touch ID, mentre su Apple Watch si dovrà cliccare due volte sul pulsante laterale. Un messaggio successivo segnalerà il buon esito dell’operazione.

Allo stesso modo si potranno eseguire pagamenti sui siti visitati da Safari che propongono Apple Pay come sistema di pagamento.

Guida Apple Pay

Controllare i propri acquisti Apple Pay

All’interno dell’app Wallet sarà possibile sfogliare le proprie carte di credito e verificare per ciascuna l’ultima transazione eseguita. Per vedere, invece, le ultime 10 operazioni eseguite con una carta, sarà sufficiente toccare la carta e la scheda Transazioni.