Guida Apple Pay in Italia, come utilizzarlo e dove nel 2018

Apple Pay è un servizio consolidato in Italia. Vediamo come funziona e come pagare usando questa funzione presente in iPhone, iPad, Mac e Apple watch.

Apple Pay

Come si usa Apple Pay? La domanda, nonostante questa piattaforma di pagamento non sia proprio una novità neppure in Italia, ci viene rivolta spesso. Per questo a distanza di qualche tempo dal lancio è avvenuto il 17 maggio 2017,  tre anni dopo il suo debutto negli US, è opportuno fare il punto sulle sue funzioni e peculiarità. A comunicar dalle partneship, che sono in costante aumento. Alla presentazione nel nostro paese di Apple Pay ne erano state attivate numerose di alto livello, partenship che successivamente Apple Pay ha progressivamente incrementato.  Del resto il fatto che Apple doveva lanciare nel nostro paese il sistema di pagamento elettronico, era stato segnalato da anticipazioni, e qualche indiscrezione  accompagnato poi da una descrizione dei partner sul suo sito. Ma, fatta un po’ di storia, mettiamo da parte le ciance e vediamo quali sono i passaggi indispensabili per utilizzare Apple Pay.

Che cosa è Apple Pay

Cominciamo dall’inizio. Che cosa è Apple Pay? Si tratta di un sistema di pagamento elettronico che si basa sulla tecnologia cellulare e sfrutta un NFC, un processore con un chip contactless, che permette di utilizzare il telefono come una sorta di borsellino elettronico. Una volta registrata una carta di credito o di debito nell’iPhone, questa sarà virtualizzata e fruibile sfruttando la tecnologia di riconoscimento di iPhone. In termini pratici potremo pagare senza inserire più il codice e senza avere a portata di mano la carta di credito stessa. La tecnologia Apple Pay è stata successivamente resa disponibile anche per Apple Watch, iPad e ultimamente anche con i computer Mac.

Cosa bisogna avere per usare Apple Pay?

Per usare Apple Pay non basta avere un dispositivo compatibile. È anche necessario avere un telefono, un iPad o un Mac compatibili, un documento di pagamento abilitato e, infine, un esercente o negoziante che accetti Apple Pay, condizione quest’ultima che dipende essenzialmente dalla tecnologia di lettura delle carte di credito e di debito

Dispositivi compatibili

Anzitutto è bene capire quali dispositivi risultano compatibili con Apple Pay. E’ possibile sfruttare il sistema di pagamenti mobili Apple nei negozi, all’interno delle app e sul web con Safari tramite iPhone X, iPhone 8, iPhone 8 Plus, iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone SE.

Quanto ai tablet, sarà possibile eseguire acquisti solo all’interno delle app e sul web con Safari, utilizzando iPad 2018, iPad Pro 10.5, iPad (5a generazione), iPad Pro (12,9″), iPad Pro (12,9″ 2015), iPad Air 2, iPad mini 4, e iPad mini 3.

Guida Apple Pay in Italia, come utilizzarlo e dove nel 2018

Naturalmente è possibile pagare tramite Apple Pay in Italia sfruttando Apple Watch per pagare nei negozi e all’interno delle app, in abbinamento con iPhone 5 o versioni di smartphone più recenti; tutti gli Apple Watch attualmente in commercio risultano compatibili con il sistema, dunque Series 1 e 2, nonché Apple Watch di prima generazione.

Infine, non per importanza, sarà possibile utilizzare Apple Pay su Mac, solo per acquisti con Safari, utilizzando un MacBook Pro con Touch ID, o un modello di Mac introdotto a partire dal 2012 in abbinamento con un iPhone o un Apple Watch abilitato per Apple Pay.

Affinché i propri dispositivi risultino abilitati al pagamento con Apple Pay si dovrà disporre dell’ultima versione iOS, macOS e watchOS installata a bordo.

Banche e carte supportate

Avere un dispositivo tra quelli sopra elencati non sarà sufficiente per eseguire pagamenti tramite Apple Pay, bisognerà avere anche Un documento di pagamento che sia compatibile con il sistema di pagamento di Apple. Al momento si interfacciano con Apple Pay

Apple Pay in Italia, come utilizzarlo e dove nel 2018

Negozi e grandi retail che supportano Apple Pay

Tra le catene che supportano Apple Pay in Italia oltre agli Apple Store troviamo

  • Auchan
  • Autogrill
  • Carrefour
  • Cont of Florence
  • Coop, Eataly
  • ePrice
  • Esselunga
  • EuroSpin
  • La Gardenia
  • H&M
  • Leroy Merlin
  • Lidl
  • Limoni
  • MediaWorld
  • Mondadori
  • OVS
  • laRinascente
  • Sephora
  • Simply
  • Unieuro

È però bene specificare che questi sono solo alcuni, una larghissima minoranza, dei negozi che accettano Apple Pay. Tutti i sistemi di pagamento più moderni sono in grado di leggere l’NFC di iPhone, quindi di accettare pagamenti con Apple Pay. Anche un semplice negoziante, un fruttivendolo o il tabaccaio sotto casa potrebbero essere in grado di accettare Apple Pay, anche se magari non lo sanno: si veda in fondo il capitolo dedicato ad Apple Pay per i Commercianti.

Apple Pay per pagare i mezzi pubblici di Milano

A Milano in metropolitana si viaggia con Apple Pay. La novità è arrivata contestualmente alla abilitazione dei pagamenti in digitale per le stazioni della metro milanese, una passaggio che ha abilitato l’uso di alcune carte contactless per accesso al servizio. La disponibilità di Apple Pay è ufficializzata dalle FAQ di ATM dove si legge che «Il pagamento funziona con Apple Pay, Samsung Pay e altri servizi bancari su telefoni, orologi o altri dispositivi dov’è stata digitalizzata una carta contactless appartenente ai circuiti abilitati».

Per usare Apple Pay sulla metro di Milano dovrete avere una carta abilitata ad Apple Pay, avere seguito le procedure di registrazione e il gioco è fatto. Una volta arrivati ai tornelli avvicinerete il telefono al lettore e questo vi darà accesso. All’uscita dovrete fare la stessa cosa.

Configurazione iPhone, iPad Apple Watch

Configurazione su iPhone e iPad

Una volta stabilito che  abbiamo tutto quel che serve per usare Apple Pay procediamo con la registrazione della casa di credito o di debito. Per questo serve interagire con l’applicativo Wallet

  1. cliccare sul pulsante “+” che si trova accanto alla scritta Pay.
  2. Inserite i dettaglio della vostra carta supportata, seguendo le semplici istruzioni a schermo
  3. Potrete anche far leggere la carta dal sistema ottico di identificazione del numero
  4. L’operatore della carta verificherà la validità dei dati e se del caso vi chiederà conferma
  5. Alla fine della procedura, toccate avanti

apple pay in italia - come usare apple pay

In Italia sembra che alcuni istituti richiedano una configurazione aggiuntiva.  Con Unicredit, e solo per alcune carte, viene richiesto l’utilizzo dell’app Monhey per il corretto utilizzo, mentre per altre basta la configurazione direttamente dal Wallet, come ad esempio per le carte prepagate Genius o American Express

 Apple Pay in Italia inserimento dei dati

Configurazione Apple Pay su Apple Watch

Come già anticipato Apple Pay funziona anche da Apple Watch, purché debitamente configurato con l’aggiunta di una carta di debito o di credito.

  1. Aprire l’applicazione Apple Watch su iPhone dello smartwatch della Mela e aprire il tab Apple Watch.
  2. Da qui, nella sezione dedicata a Wallet sarà possibile aggiungere una carta di credito o di debito.
  3. Se una carta è già presente su iPhone, sarà sufficiente abilitarla.
  4. Nel caso in cui viene chiesto di aggiungere la carta che solitamente si utilizza con iTunes, sarà sufficiente inserire il codice di sicurezza
  5. Dopo la verifiche da parte della banca o dell’emittente della carta, si potrà finalizzare la proceduta toccando sul pulsante Avanti. Quindi si sarà pronti ad utilizzare Apple Pay.

Guida Apple Pay in Italia, come utilizzarlo e dove nel 2018

Configurazione Mac con Touch ID

Si potrà utilizzare Apple Pay anche da MacBook Pro con Touch ID o dai Mac compatibili. Per configurarlo a dovere si dovrà

  1. Aprire il pannello Preferenze Sistema
  2. cliccare sul tab Wallet Apple Pay.
  3. Aggiungere una carta di credito o di debito e seguire la procedura indicata a schermo.
  4. Qualora si decidesse di utilizzare la stessa scheda inserita su iTunse, sarà sufficiente mettere il codice di sicurezza
  5. A questo punto, la banca o l’emittente della carta potrebbero richiedere informazioni aggiuntive: sarà sufficiente seguire i passaggi a schermo e inserire le informazioni necessarie.
  6. Completato l’iter, si potrà tornare su Preferenze di sistema e Wallet & Apple Pay per selezionare la carta appena inserita

Abilitare safari

Su Mac dovrete anche abilitare Safari per pagare con Apple Pay

  1. Aprite Safari
  2. Andate in preferenze –> Privacy
  3. Selezionate

apple Pay - per pagare con safari necessario configurare le preferenze

Configurazione Mac senza Touch ID

È possibile usare Apple Pay anche sui Mac senza Touch ID. In questo caso sarà iPhone o Apple Watch ad aiutarvi a gestire il pagamento. Prima dovrete però abilitare il pagamento da iPhone

  1. Andate in Ipostazioni
  2. Andate nell’applicazione Wallet e Apple Pay di iPhone
  3. Selezionate consentite pagamenti su Mac
  4. Configurate Safari come specificato sopra

Apple Pay come usarlo per pagare

Dopo aver aggiunto le proprie carte compatibili su Wallet, e aver configurato Apple Pay seguendo le superiori istruzioni, sarà possibile pagare attraverso la nuova piattaforma Apple. Si potranno effettuare pagamenti Apple Pay nei negozi, nelle varie app supportate, o anche su diversi siti tramite Safari.

Pagare nei negozi con iPhone e Apple Watch

Sarà possibile pagare con Apple Pay in tutti quei negozi che recano i simboli riportati qui acome usare apple pay simbolo apple pay fianco. Cercando queste icone si avrà la certezza di poter effettuare il pagamento tramite il proprio iPhone o Apple Watch. Per pagare con lo smartphone sarà sufficiente premere il Touch ID, avendo cura di avvicinare entro 2 cm l’iPhone al sistema di pagamento contactless per qualche secondo.

Pagare con Apple Watch sarà altrettanto semplice: è sufficiente cliccare due volte consecutive il tasto laterale dell’orologio, aspettare che si apra la schermata con la propria carta di credito/debito, e avvicinare il quadrante dello smartwatch al sistema di pagamento contactless, come mostrato nel video che segue.

Seguendo i metodi sopra descritti sarà possibile pagare direttamente con la carta di credito/debito impostata di default. Nel caso in cui sia necessario pagare con un’altra delle carte inserite all’interno del proprio portafoglio virtuale, sarà sufficiente tenere il dispositivo vicino al lettore contactless di pagamento, senza toccare il Touch ID.

Apple Pay e apple watch

A questo punto, dopo che sarà apparsa a schermo la propria carta di default, la si dovrà toccare e successivamente scegliere quella che si vuole utilizzare. Solo dopo averla selezionata, si potrà toccare il Touch ID per finalizzare il pagamento. Allo stesso modo, per selezionare una carta diversa da quella di default, pagando con Apple Watch, si dovrà cliccare due volte il tasto laterale sul quadrante e attendere che appaia la carta di credito/debito di default. A questo punto, si potrà scegliere un’altra carta effettuando slide a destra e a sinistra; e solo dopo averla selezionata si potrà finalizzare l’acquisto avvicinando il quadrante al terminale di pagamento contactless.

Pagamenti con Apple Pay su app

La nuova piattaforma permette, oltre ai pagamenti in negozio, di effettuare acquisti anche tramite applicazioni che adottano Apple Pay come opzioni di pagamento. Per pagare con Apple pagare all’interno di un app sarà sufficiente toccare l’apposito pulsata “Paga con Apple Pay”. A questo punto sarà possibile scegliere la carta con cui pagare: su iPhone per finalizzare l’acquisto si dovrà utilizzare la propria impronta registrata sul Touch ID, mentre su Apple Watch si dovrà cliccare due volte sul pulsante laterale. Un messaggio successivo segnalerà il buon esito dell’operazione.

Allo stesso modo si potranno eseguire pagamenti sui siti visitati da Safari che propongono Apple Pay come sistema di pagamento.

Guida Apple Pay in Italia, come utilizzarlo e dove nel 2018

Controllare i propri acquisti Apple Pay

All’interno dell’app Wallet sarà possibile sfogliare le proprie carte di credito e verificare per ciascuna l’ultima transazione eseguita. Per vedere, invece, le ultime 10 operazioni eseguite con una carta, sarà sufficiente toccare la carta e la scheda Transazioni.

Apple Pay per i commercianti

Se non siete un cliente ma un venditore che vuole farsi pagare con Apple Pay nella propria attività commerciale dovete i avere a disposizione un POS con la capacità di accettare pagamenti contactless. La cosa interessante è che non sono previsti costi ulteriori rispetto alla tariffa base e i pagamenti possono raggiungere qualsiasi importo.

Ovviamente per dare maggiore risalto alla capacità di accettare pagamenti è necessario segnalarle in corrispondezza della cassa o direttamente sugli strumenti di lettura delle carte: a tale scopo Apple mette a disposizione una pagina da cui è possibile scaricare adesivi e loghi Apple Pay da collocare in posizione strategica nel punto vendita

Inoltre è possibile, grazie al servizio Apple Map connects essere inseriti nell’elenco delle attività commerciali sul territorio che accettano pagamenti Apple Pay. E’ sufficiente scrivere Apple e si verrà inclusi negli elenchi di Apple Mappe.

Per ulteriori informazioni sull’argomento Apple Pay per commercianti è possibile visitare la pagina dedicata ad Apple Pay sul sito di Apple.

Apple Pay per gli sviluppatori

Apple Pay può essere incluso nelle funzioni di una app sviluppata in proprio per gestire pagamenti e attività commerciali: per implementarla su una app o in un sito web è consigliabile seguire le linee guida e scaricare il materiale conforme alle specifiche Apple direttamente dalla pagina di Apple riservata agli sviluppatori su questo tema.