Apple ridurrà il prezzo di MacBook Pro 13 base e venderà 15 milioni di portatili

I costruttori partner di Apple prevedono vendite in aumento del 10% grazie alle novità in arrivo nel corso dell’anno e anche per la riduzione di prezzo di MacBook Pro 13 base senza Touch Bar

Uno dei protagonisti della serata di festa: il nuovo MacBook Pro 2016, qui il modello 13" senza Touch Bar

Previsioni alle stelle per i portatili Apple nel 2017: i costruttori indicano un incremento nelle vendite di portatili Mac nell’ordine del 10% per arrivare a un totale spedizioni di ben 15 milioni di unità entro l’anno. Oltre alle novità tecnologiche in arrivo si prevede che Apple ridurrà il prezzo di MacBook Pro 13 base, la versione priva di Touch Bar.

macbook pro 13 base -unboxing-1200
Nonostante il prezzo elevato dei nuovi portatili la domanda è risultata forte negli ultimi mesi del 2016, dato da cui parte la previsione. Ma a questo si aggiungono le novità attese per i prossimi mesi. Da Cupertino sono attesi modelli aggiornati di MacBook Pro con i processori Intel Kaby Lake di ultima generazione, refresh atteso nel terzo e quarto trimestre. Anche se l’incremento di prestazioni non sarà eclatante, i nuovi processori Intel Kaby Lake miglioreranno le performance riducendo i consumi di energia, migliorando così l’autonomia delle macchine.

Le prospettive di vendite in aumento per i portatili Apple sono basate anche su un’altra anticipazione: sempre secondo i costruttori è probabile che Cupertino ridurrà il prezzo di MacBook Pro 3 base, cioè della versione priva di Touch Bar che Apple proporrà sempre più come sostituto a listino di MacBook Air 13 pollici.

Per quanto riguarda le novità notebook in arrivo sono attesi un nuovo MacBook 12 con RAM fino a 16GB nel secondo trimestre e refresh MacBook Pro 13” e 15”, quest’ultimo solo nella parte finale del 2017. Diversi dettagli di queste previsioni riportate da Economic Daily News corrispondono con quanto riferito da Ming Chi Kuo nel suo ultimo report.

macbook-pro-2016-family