Apple Store Melbourne non piace a nessuno, stop ai lavori

Sono arrivate oltre 100mila segnalazioni contro l’Apple Store di Melbourne e il Consiglio Comunale si è espresso contro il progetto di Apple

Apple Store Melbourne, dal Comune lo stop ai lavori per l’edificio che non piace ai cittadini

Sono arrivate oltre 100mila segnalazioni contro Apple Store di Melbourne al Comune, che si è espresso contro le proposte di modifiche alla piazza in cui l’edificio dovrebbe sorgere. Una presa di posizione, quella del Consiglio comunale di Melbourne, che arriva dopo aver ascoltato le critiche emerse direttamente dai cittadini. 

Circa un anno fa – all’inizio di febbraio 2018 – il Consiglio Comunale di Melbourne ha incominciato a fare pressione su Apple affinché cambiasse il design del nuovo Apple Store previsto a Federation Square, cuore pulsante della città. Il progetto visibile nel disegno architettonico non era piaciuto a molti abitanti della città, che lo avrebbero definito “una pagoda di Pizza-Hut” e il Consiglio aveva ricevuto centinaia di richieste da parte dei cittadini affinché la progettazione, così come concepita allora, venisse respinta.

Ad essere in gioco, per i cittadini di Melbourne, c’era la storia della città, fatta anche dall’edificio che dovrebbe essere abbattuto per lasciare spazio alla costruzione del retail di Cupertino. E questa idea non è cambiata. 

 

L’opposizione alla costruzione di Apple Store Melbourne, anche dopo che il progetto della struttura è stato rivisto e il design dell’edificio pensato da Cupertino completamente modificato, non si è placata e ora – di fronte alla richiesta pressante dei cittadini di evitare il cantiere – il Consiglio Comunale di Melbourne ha espresso – nella giornata del 5 marzo 2019 – un’opinione contraria alla demolizione dello Yarra Building, un centro culturale noto per il suo design.

Oltre 100mila firme sono state raccolte con la petizione contro la demolizione dell’edificio e oltre 1100 richieste sono state ricevute dal Consiglio Comunale, che pur esprimendosi contrario all’arrivo di un Apple Store in Federation Square, si è detto favorevole alla presenza di Apple (ma in un altro luogo della città). 

Il futuro della piazza – Federation Square – è ora nelle mani di Heritage Victoria, l’agenzia governativa che si occupa della conservazione dei luoghi della storia e della cultura vittoriana – che deciderà se la domanda di demolizione dello Yarra Building potrà essere accolta oppure no, per salvaguardare il patrimonio culturale dell’edificio. Non è stato stabilito un termine per la decisione: l’annuncio potrebbe arrivare tra settimane o mesi.

Apple Store Melbourne, dal Comune lo stop ai lavori per l’edificio che non piace ai cittadini

Peter Davidson – architetto della Federazione – ha dichiarato che avrebbe accolto il progetto di Apple se avesse deciso di trasferirsi nell’edificio Yarra invece di demolirlo. Ora non resta che aspettare l’opinione di Heritage Victoria in merito alla questione, anche se Apple potrebbe fare in ogni momento una nuova mossa e cambiare strategia spostando il progetto oppure decidendo che Melbourne non avrà più un Apple Store.