In iPhone 7 modem Intel per connessioni cellulari superveloci

Qualcomm potrebbe presto perdere tutte le commesse da parte di Apple relative ai chip modem LTE; per iPhone 7 la società della Mela avrebbe scelto Intel che le offre componenti con elevate velocità di connessione.

Qualcomm potrebbe perdere un posto al sole sulla scheda madre di iPhone 7, scacciata da Intel che offre ad Apple un processore per connettività cellulare ultraveloce. La prospettiva che l’azienda americana possa avere perso un contratto tanto rilevante per i suoi modem deriva da alcune dichiarazioni del Chief Executive Officer Steve Mollenkopf. «Pensiamo – ha detto l’amministratore delegato – che un nostro importante cliente ha concesso ordini ad un nostro concorrente». Qualcomm, come nota Bloomberg, non parla nè di Apple nè di Intel, ma ci sono pochi dubbi che siano proprio queste le due realtà che si devono identificare come “Cliente” e “concorrente”.

Queste ultime notizie coincidono perfettamente con la fuga di notizie risalente ai primi di marzo, quando l’analista di CLSA Securities, Srini Pajjuri, aveva sostenuto la possibilità che Intel si fosse accaparrata una “porzione significativa” degli ordini di chip LTE da parte di Apple, probabilmente tra il 30 e il 40 per cento dell’intera richiesta. Sempre nello stesso periodo fu proprio Pajjuri a scommettere che l’avanzata Intel sarebbe avvenuta a discapito di Qualcomm.

Apple_Intel

Quanto agli ipotetici moduli LTE di Intel, modelli chip 7360, dovrebbero fornire velocità di trasmissione particolarmente elevate, fino a 450 Mbps, e velocità uplink fino a 100 Mbps; il passaggio ai chip Intel LTE significherebbe per iPhone 7, quindi, una  maggiore velocità per navigare sul web, per il download di applicazioni, lo streaming video e altre attività relative alla trasmissione di dati. Apple ha già migliorato la velocità LTE sugli attuali iPhone 6S e iPhone 6s Plus, con l’adozione di LTE-Advanced, con velocità in downlink fino a un massimo teorico di 300 Mbps e uplink fino a 50 Mbps. Qualcomm è stato il fornitore esclusivo di chip modem LTE per Apple per oltre tre anni, ma la tradizione non sembra destinata a protrarsi per tutto questo 2016.

Queste indiscrezioni, comunque, devono essere coordinate con altri rumor riguardanti la possibilità che Apple sviluppi un chip all-in-one, che includa sia un processore della serie A, sia un chip modem LTE per una maggiore velocità e una migliore gestione dell’alimentazione. Intel potrebbe svolgere un ruolo chiave nella concessione delle varie licenze, fabbricando anche il chipset in base al suo avanzato processo a 14 nanometri.