BBC: Apple richiede riparazioni extra per sostituire la batteria iPhone

Una trasmissione della BBC indaga sulle lamentele di alcuni utenti Apple del Regno Unito. Ad alcuni per ottenere la sostituzione della batteria iPhone la società richiede prima la riparazione di danni extra a pagamento

sostituzione batteria iphone

L’ira di alcuni utenti Apple del Regno Unito va in onda questa sera in una puntata della trasmissione TV Watchdog: per ottenere la sostituzione della batteria iPhone ad alcuni utenti Apple ha richiesto la riparazione di danni extra a pagamento.

L’indagine della trasmissione TV anglosassone si concentra sulle lamentele di alcuni utenti che hanno tentato di ottenere la sostituzione batteria iPhone a prezzo scontato, campagna mondiale lanciata dalla società di Cupertino in risposta al clamore sollevato dal rallentamento degli iPhone in presenza di batterie con capacità degradata, programma valido da iPhone 6 e modelli più recenti.

In un articolo pubblicato dalla BBC vengono citati due casi: in entrambi Apple ha richiesto agli utenti di iPhone di sostenere spese di riparazione extra a pagamento per poter ottenere la sostituzione batteria iPhone a prezzo ridotto. Secondo i giornalisti UK questa clausola non esiste, in realtà sia i dipendenti della società che le note legali sul sito di riparazione Apple precisano che potrebbero essere necessarie riparazioni extra a pagamento prima di poter procedere con la sostituzione batteria iPhone «Se il tuo iPhone ha dei danni che compromettono la sostituzione della batteria, come uno schermo rotto, quel problema dovrà essere risolto prima della sostituzione della batteria».

sostituzione batteria iphone foto. iphone riparazioneIn ogni caso le esperienze riportate da due utenti Apple del Regno Unito sembrano dimostrare che le richieste di riparazioni extra c’entrano poco o nulla con la batteria. Per esempio a Josh Landsburgh Apple ha richiesto la riparazione di una piccola ammaccatura sul bordo del telefono per un costo di 200 sterline, prima di poter effettuare la sostituzione batteria iPhone. Invece il terminale di David Bowler era in perfette condizioni estetiche ma in quel caso la società ha rilevato malfunzionamenti interni per lo speaker e l’altoparlante anteriori, per un costo di riparazione di 250 sterline.

In entrambi i casi gli utenti hanno richiesto la restituzione del terminale senza procedere alle riparazioni, rivolgendosi poi a un centro non autorizzato per la sostituzione della batteria iPhone, operazione che però annulla la garanzia Apple e, per i terminali fuori garanzia, impedisce di poter presentare in futuro iPhone ad Apple o un centro autorizzato per eventuali riparazioni. Nel caso di Bowler sia l’utente che il centro di riparazioni non autorizzato dichiarano che speaker e microfono non presentano problemi di funzionamento come invece sostenuto da Apple. Casi simili emergono nelle lamentele di alcuni utenti anche in USA. La puntata della trasmissione Watchdog andrà in onda questa sera alle ore 20 in Regno Unito sul canale BBC1.