fbpx
Home Macity Curiosità La mini-lavatrice Cardlax toglie il cerume dagli AirPods

La mini-lavatrice Cardlax toglie il cerume dagli AirPods

C’è una situazione comune a tutti gli auricolari: a lungo andare, lo sporco si incrosta sulle pareti esterne e la qualità audio ne risente, oltre al fatto che sono comunque poco igienici (ed altrettanto poco gradevoli da vedere). La pulizia diventa quindi una manutenzione ordinaria, richiede tempo e se non è fatta bene si rischia perfino di danneggiare la copertura degli altoparlanti. Ma viviamo nel mondo in cui le macchine sono in grado di sostituire i lavori manuali, specialmente quelli antipatici, perciò non stupitevi se esiste Cardlax, la mini-lavatrice per auricolari senza fili.

Si può usare con tutti gli auricolari, sia quelli come gli AirPods che presentano un’astina sporgente per il microfono principale, sia quelli di forma più o meno circolare, con o senza gommini, e in un paio di minuti li rimette a nuovo. Sollevato il coperchio si accede al vano principale, quello dove è presente una spugna rotante (di composizione simile a quelle che si utilizzano per truccarsi) che sfrutta la forza centrifuga per rimuovere lo sporco dalla griglia protettiva e dalle superfici esterne.

E’ sufficiente spruzzare un po’ di detergente sulla spugna, inserire gli auricolari nella mini lavatrice Cardlax come mostrato nel filmato, chiudere il coperchio e attendere il completamento della pulizia. In aggiunta si può sfruttare lo spazzolino rotante per rimuovere lo sporco più ostinato, sia prima che dopo il lavaggio. E se un ciclo di pulizia non basta, si può tranquillamente ripetere.

L’azienda non fornisce un detergente specifico, ma solo un distributore spray per distribuirlo sulle superfici. Consiglia semplicemente l’uso di una qualsiasi soluzione alcolica al 70%, eventualmente anche lo spray che normalmente si usa per detergere gli schermi dei dispositivi o le lenti degli occhiali (di quelli che si trovano in vendita anche sul bancone del proprio ottico di fiducia), che è sicura e non danneggerà gli auricolari. Cardlax non usa una batteria ma si alimenta collegando il cavetto USB-C alla presa presente sul retro. Inoltre tutti i componenti possono essere facilmente smontati e lavati sotto l’acqua corrente al termine dell’utilizzo.

cardlax

Il prezzo è di 33 dollari e chi lo compra oggi lo riceverà a giugno. Non è infatti un prodotto in vendita sul mercato bensì il risultato di un progetto lanciato su Kickstarter, dove l’azienda ha lanciato una campagna di raccolta fondi per raccimolare 5.000 dollari e finanziarne così la produzione industriale.

Mancano ancora poco meno di due mesi al termine ma più di 600 persone hanno già aderito, portando la raccolta a superare più del necessario (nel momento in cui scriviamo sono già stati raccolti quasi 28.000 dollari), quindi salvo imprevisti la produzione dovrebbe partire a breve. Stando a quanto riportato nella pagina della campagna di raccolta fondi, l’azienda spedisce in tutto il mondo.

A questo indirizzo abbiamo realizzato uno speciale per aiutarvi a scegliere tra Powerbeats Pro e AirPods Pro, invece per chi vuole sapere tutto sulle cuffie AirPods Max di Apple rimandiamo alla nostra recensione. Tutti gli articoli di macitynet che parlano di AirPods sono disponibili da questa pagina. Invece per tutti gli articoli che parlano di periferiche, accessori e in generale sull’audio digitale si parte da questa pagina.

Offerte Speciali

Su Amazon torna Mac mini M1 in pronta spedizione

Mac mini M1 con SSD 256 GB al minimo storico: solo 744 € su Amazon

In offerta con sconto di più di 50 € su Amazon il recentissimo Mac mini con processore M1: 8 core grafici e 8 core di calcolo con SSD da 256 GB per sfruttare al massimo anche macOS Big Sur.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,805FansMi piace
93,056FollowerSegui