Tre trucchi per domare la cattura di schermata su Mac

Come si fa uno screenshot Mac? Come faccio per cambiare la posizione in cui viene salvato? Posso cambiarne il formato in fase di scatto? C'è un software per semplificarne le operazioni? Macitynet risponde a tutte queste domande

cmd+shift+4

Se su iPhone basta premere contemporaneamente il tasto Home insieme a quello di Standby per salvare una foto di ciò che appare sullo schermo, la cattura di schermata su Mac è qualche cosa che esiste fin dalla prima versione del sistema operativo ma anche qualche cosa di un po’ più flessibile e per qualche aspetto da domare.

Per chi non lo sapesse, si tratta di una comoda funzione che permette di salvare tutto ciò che appare sullo schermo come se facessimo una foto al monitor: questo è molto utile in diverse occasioni, per fare qualche esempio quando si vuole mostrare una funzione di un particolare software ad un amico oppure quando si ha la necessità di salvare tutti gli step durante una particolare operazione di fotoritocco su Photoshop.

Screenshot Mac tramite scorciatoia da tastiera

Catturare lo schermo del Mac tramite la tastiera è davvero molto semplice e può essere effettuato in diversi modi, ciascuno utile in particolari situazioni.

Salvare l’intera schermata in un solo colpo: attraverso una combinazione di tasti è possibile salvare tutto quello che appare sullo schermo, compreso dock, barra di stato e qualsiasi altro elemento visibile all’interno del monitor ad eccezione del cursore del mouse, unico elemento a non comparire mai nell’immagine. Per farlo, basta premere in sequenza i tasti Command + Shift + 3, ed il risultato sarà salvato sulla Scrivania in un’immagine in png.

Salvare solo un’area specifica dello schermo: questa funzione è molto utile nel caso in cui vogliamo memorizzare soltanto una porzione del desktop, e si effettua premendo in sequenza Command + Shift + 4. Il cursore del mouse sparirà ed al suo posto avremo una sorta di mirino che mostrerà le coordinate X ed Y in pixel nell’angolo in basso a destra dello stesso. A questo punto non dovrete far altro che cliccare e mantenere premuto in modo da selezionare l’area interessata, allo stesso modo di quando si fa una selezione multipla di più file all’interno di una cartella: durante l’operazione le coordinate X ed Y verranno sostituite dalla grandezza in pixel dell’area selezionata, mostrandoci effettivamente quanto sarà grande la porzione d’immagine che staremo per salvare.

Salvare una sola finestra: questa funzione possiamo definirla un potenziamento della precedente, in quanto permette di salvare tutto ciò che compare all’interno di una finestra ma in un sol colpo e senza dover selezionare minuziosamente tutta l’area che quest’ultima occupa. Per farlo, basta premere in sequenza Command + Shift + 4 per veder comparire il mirino di prima, ma a questo punto premete la barra spaziatrice: il mirino verrà sostituito da una macchina fotografica che evidenzierà l’area che starà per salvare quando spostata tra i diversi elementi che compaiono sullo schermo. Oltre a fare una foto dell’intera finestra, è utile per fotografare singoli elementi, icone ed anche finestre o elementi che si trovano in secondo piano.

screenshot Mac