Clean Text 7 per Mac sfrutta il Machine Learning

Nuova release di Clean Text per Mac, che consente di ripulire il testo sistemando spazi, righe doppie, caratteri strani, effettuare varie e veloci operazioni. Ecco cosa cambia

Apimac ha annunciato la disponibilità di Clean Text 7 per Mac, una nuova release di un’apprezzata utility che consente di “ripulire” i file di testo. L’ultima versione è stata completamente riscritta in Swift, il linguaggio di programmazione di Apple. L’utility in questione è nota e apprezzata tra gli utenti Mac che la utilizzano per ripulire ogni tipologia di testo proveniente da email, siti web, liste, elenchi e documenti vari.

Con Clean Text per Mac possibile rimuovere spazi doppi, righe vuote, sistemare e interruzione di pagina prima di un paragrafo, rimuovere spazi duplicati, convertire virgolette, estrarre link, convertire tabulazioni con spazi e molto altro. L’ultima versione di Clean Text  èper Mac sfrutta Core ML, framework che consente agli sviluppatori di sfruttare potenti capacità di apprendimento automatico (machine learning) e creare facilmente app in grado di prevedere, imparare e diventare via via più “intelligenti”. Quelle che in gergo si chiamano “funzionalità dell’entità” dell’app usano l’apprendimento automatico e l’elaborazione del linguaggio naturale, detta anche NLP (dall’inglese Natural Language Processing) per identificare all’istante e selezionare nomi, toponimi e denominazioni di organizzazioni citate nel testo.

clean text mac

Clean Text consente di sfruttare finestre a pannelli, sfrutta iCloud consentendo di accedere allo stesso testo da Mac o iOS (ne abbiamo parlato in dettaglio qui), consente di creare e condividere task automatizzati, supporta la Touch Bar, offre funzionalità di “cerca e Sostituisce” con l’evidenziazione live delle corrispondenze, integra il supporto alle Regular Expression, offre possibilità di “annulla” e “ripeti” infinite, funzionalità per la condivisione con Mail, Messaggi, Note, Promemoria, Twitter, Facebook e Linkedin. Altre funzioni da segnalare sono quelle relative al Trim (la rimozione dell’inizio o della fine di una particolare parola), funzioni per convertire l’HTML in testo puro con l’encoding degli URL, ejomi e simboli nella loro descrizione, la possibilità di aggiungere o rimuovere linee numerate, estrarre link, indirizzi email, numeri di telefono, particolari parole.

Clean Text per Mac 7 richiede macOS 10.12 o seguenti, “pesa” 10.3MB e nel momento in cui scriviamo è in vendita a 1,09 euro sul Mac App Store.