Come gli smartphone hanno rivoluzionato il commercio digitale locale

Mattia Sistigu di Xtribe ci spiega come gli smartphone hanno rivoluzionato radicalmente il commercio digitale locale

xtribe immagine

L’opinione degli addetti ai lavori, che vivono il cambiamento sulla pelle del loro business, è sempre più utile ed indispensabile per comprendere l’evoluzione della tecnologia e soprattutto il percorso che questa prenderà nel prossimo futuro.

Per scoprirlo abbiamo fatto quattro chiacchiere con Mattia Sistigu, ideatore e co-fondatore di Xtribe, che ci ha regalato una nuova prospettiva sulla rivoluzione smartphone che stiamo vivendo tutt’ora, e che sicuramente ce ne riserverà delle belle.

“Il ruolo degli smartphone è stato fondamentale nell’evoluzione del commercio digitale – ci spiega Mattia – questo per due motivi principali: prima di tutto è uno strumento che ogni persona ha sempre con sé.”

Xtribe

“Da ciò ne scaturisce l’immediata conseguenza: grazie allo smartphone, prezioso intermediario, si riesce ad accontentare il bisogno quando esso si palesa, rispondendo ad un’esigenza specifica con tempismo perfetto. Se ho bisogno di un paio di scarpe e sono in giro, senza smartphone dovrei tornare a casa e verificarle da desktop (ma potrei anche dimenticarmi!); con lo smartphone è tutto lì, basta infilare la mano in tasca o nella borsa, non mi serve altro”.

In un contesto di questo genere diventa quindi fondamentale non tanto possedere uno smartphone, trend di mercato ormai assodato; diventa ancora più importante per le aziende essere su applicazioni che permettono lo sviluppo del business su smartphone, in particolare sul territorio, localmente.

Il piccolo (ormai nemmeno tanto) schermo dei cellulari apre porte a nuovi business correlati alla geolocalizzazione, ovvero applicazioni come Xtribe che nascono come strumenti per vivere la realtà cittadina e trovare prodotti e servizi vicini.

xtribe commercio digitale

“Grazie ad un semplice smartphone è possibile rispondere con tempismo ed efficienza ad una richiesta specifica e puntuale – conclude Mattia – con maggiori possibilità di chiudere un acquisto o una vendita vendita nella maniera più rapida, fluida e comoda possibile”.

Applicazioni come Xtribe offrono infatti strumenti sia per chi vorrebbe fare business vendendo (Xtribe Store), sia per chi vorrebbe fare affari comprando, grazie all’immediato potenziale offerto dallo smartphone che abbiamo nelle nostre tasche.

Nello specifico Xtribe offre non solo una fruizione gratuita pensata per un pubblico più ampio, perfetta per vendere sia prodotti sia servizi (con il limite di 3 prodotti e servizi contemporaneamente, e per sempre) ma anche un’opzione dedicata a piccoli imprenditori ed imprese, che trova la sua incarnazione su Xtribe Store.

Chi volesse ulteriori informazioni su Xtribe, può visitare il sito ufficiale a questo link diretto.

xtribe commercio digitale