Con IOS 13 Facebook Messenger e WhatsApp dovranno cambiare le chiamate vocali

Le API di iOS 13 dedicate alle funzionalità VoIP, limiteranno la possibilità di raccogliere dati durante le chiamate via internet, obbligando gli sviluppatori a rivedere app quali Facebook Messenger e WhatsApp.

Cambiamenti alle API di IOS 13 dedicate al VoIP obbligano gli sviluppatori di app quali Facebook Messenger e WhatsApp a studiare modifiche

Cambiamenti in iOS 13 limiteranno le procedure per la raccolta di dati usando le API dedicate al VoIP con un impatto in app quali Facebook Messenger e WhatsApp che obbliga gli sviluppatori a rivedere alcune funzionalità. Lo riferisce il sito The Information spiegando che app come Facebook Messenger e WhatsApp permettono agli utenti di effettuare chiamate via internet e, in background, raccogliere dati, una pratica che Apple vuole eliminare con iOS 13.

Fonti vicine agli sviluppatori di app quali Facebook Messenger e WhatsApp riferiscono che i cambiamenti in iOS obbligheranno Facebook a riprogettare le app di messaggistica, e che questi potrebbero avere un “impatto particolarmente forte” su WhatsApp. Quest’ultima, a quanto pare, usa la funzionalità che offre le chiamate via internet per varie funzioni, inclusa la cifratura end-to-end, quella che garantisce che solo noi e la persona con cui stiamo comunicando possiamo leggere ciò che viene inviato, e nessun altro.

Altri sviluppatori di app di messaggistica che sfruttano le funzionalità delle chiamate via internet mentre vengono eseguite altre funzioni in background (come ad esempio Snapchat o WeChat) dovranno riprogettare le loro app.

Cambiamenti alle API di IOS 13 dedicate al VoIP obbligano gli sviluppatori di app quali Facebook Messenger e WhatsApp a studiare modifiche

Facebook ha spiegato al sito The Information che l’azienda non raccoglie dati sfruttando la funzionalità di chiamata. “I cambiamenti con la versione di iOS in arrivo non sono insignificanti ma stiamo parlando con Apple sul modo migliore per affrontare il problema”, ha riferito un portavoce del social. “Per essere chiari, usiamo le API VoIP PushKit per offrire un’esperienza di messaggistica privata di altissima qualità, non per ragioni di raccolta dati”.

Facebook ha spiegato di stare parlando con Apple su come affrontare i cambiamenti integrate in iOS 13. Le modifiche arriveranno con iOS 13 in autunno ma gli sviluppatori hanno tempo fino ad aprile 2020 per conformarsi alle nuove norme. Apple spiega che i cambiamenti previsti permettono di proteggere meglio la privacy dell’utente e offrire migliore in termini di performance giacché le app che eseguono attività in background possono “prosciugare” le risorse di sistema e ridurre la durata della batteria.

Per tutte le notizie su iOS 13 vi rimandiamo a questa sezione e a questo approfondimento.