Delta Air Lines inizia a usare il riconoscimento facciale al posto della carta d’imbarco

I passeggeri che volano dall'Aeroporto Internazionale di Minneapolis-Saint Paul con Delta possono sfruttare il riconoscimento del volto al posto della tradizionale carta d'imbarco. Dispositivi per la scansione del volto saranno installati nei gate di altri aeroporti.

Delta Air Lines inizia a usare il riconoscimento facciale al posto della carta d’imbarco

Delta Air Lines, una delle maggiori compagnie aeree degli Stati Uniti e del mondo, ha annunciato che offrirà ai passeggeri che volano dall’Aeroporto Internazionale di Minneapolis-Saint Paul, la possibilità di usare il riconoscimento facciale per imbarcarsi sui loro voli, al posto della tradizionale carta d’imbarco.

Dispositivi per la scansione del volto – riferisce CBS Minnesota – saranno installati in 16 gate e questa opzione sarà disponibile da luglio per tutti i voli internazionali con Delta. Per il completamento delle procedure, la compagnia aerea sta collaborando con l’Ufficio Dogane e Frontiere.

Il funzionamento tiene conto della scansione dei volti da parte degli addetti ai gate, elemento che non rende necessario il confronto manuale dei visi dei passeggeri con la foto sui loro passaporti, altro procedimento che può essere evitato usando il riconoscimento dei volti.

Delta Air Lines inizia a usare il riconoscimento facciale al posto della carta d’imbarco

Delta riferisce che la procedura permette di risparmiare due secondi per passeggero o circa 9 minuti per un aereo con 270 persone. Il primo sistema di riconoscimento dei volti usato da Delta è stato installato presso l’Aeroporto Internazionale di Atlanta-Hartsfield-Jackson. La compagnia aerea riferisce che il 72% degli utenti preferisce questo sistema rispetto alle procedure di imbarco standard.

Non manca chi esprime perplessità dal punto di vista privacy, facendo notare che queste aziende hanno già enormi archivi con i volti di milioni di persone, senza che queste ultime neanche siano a conoscenza della questione, con immagini catturate da passaporti o altri documenti a loro insaputa. Volenti o nolenti, anche a Salt Lake City intanto arriverà il sistema di riconoscimento dei volti e man mano in altri aeroporti di tutto il mondo.