fbpx
Home Macity Opinioni I libri da leggere durante le vacanze di Natale

I libri da leggere durante le vacanze di Natale

La pandemia aiuta la lettura? Secondo noi, sì. L’idea è che ci sia molto, moltissimo da leggere. E noi abbiamo voluto provare a stupirvi selezionandone dieci noti e meno noti, da leggere o da regalare. A voi la lista.

Dieci libri da leggere durante il lockdownHackers. Gli eroi della rivoluzione informatica di Steven Levy è un classico della storia della cultura informatica. Levy, che uno dei giornalisti americani più famosi e più bravi nel raccontare il mondo della Silicon Valley, lo scrisse venti anni fa e per questo è ancora più interessante e utile: raccoglie infatti testimonianze di un mondo ormai scomparso, quello della scena dell’hacking prima dell’avvento di Facebook e dei social, che ha costruito il mondo nel quale viviamo tutti.

Dieci libri da leggere durante il lockdownLa valle oscura di Anna Wiener è il libro fondamentale per ricostruire quello che sta succedendo nel mondo della tecnologia, soprattutto a San Francisco. È un libro colto (pubblicato da Adelphi in Italia, con un’ottima traduzione di Milena Zemira Ciccimarra) sotto forma di memoir della scrittrice, che è una giornalista che all’inizio della sua vita professionale è passata dal lavoro come assistente in casa editrice a impiegata di aziende della Silicon Valley a San Francisco. Irriverente, spaventoso, da leggere.

Dieci libri da leggere durante il lockdownErrore di sistema di Edward Snowden si presenta così: «Mi chiamo Edward Joseph Snowden. Un tempo lavoravo per il governo, ora lavoro per le persone. Mi ci sono voluti quasi trent’anni per capire che c’era una differenza tra le due cose e, quando è successo, ho iniziato ad avere qualche problema sul lavoro. E così adesso passo il tempo cercando di proteggere la gente dalla persona che ero una volta – una spia della CIA e della National Security Agency. Se state leggendo questo libro è perché ho fatto qualcosa di molto pericoloso, per uno nella mia posizione: ho deciso di dire la verità».

Dieci libri da leggere durante il lockdownL’arte dell’inganno di Kevin D. Mitnick e William L. Simon è un libro sull’ingegneria sociale scritto da uno degli hacker più famosi (Mitnick) che spiega in modo accessibile tutte le tecniche senza tempo che vengono usate per forzare il punto più debole di qualsiasi sistema informatico: l’utente, cioè il fattore umano.

Dieci libri da leggere durante il lockdownCervello. Manuale dell’utente. Guida semplificata alla macchina più complessa del mondo di Marco Magrini è il libretto delle istruzioni che non ci hanno mai dato, la guida all’uso della macchina più sofisticata e potente della natura, che ciascuno di noi porta con sé tutti i giorni (almeno, sulla carta). Scritto partendo dalle scoperte più recenti delle neuroscienze, il libro è un fenomenale strumento di divulgazione che è stato tradotto in dieci lingue.

Dieci libri da leggere durante il lockdownL’analfabeta – Racconto autobiografico di Agota Kristof è l’autobiografia della scrittrice nata in Ungheria: dall’infanzia felice alla povertà del dopoguerra, agli anni di soliitudine in collegio, la morte di Stalin a lingua materna e le lingue nemiche (il tedesco, il russo e in un certo senso anche il francese), la fuga in Austria e l’arrivo a Losanna, profuga con un bebè.

Dieci libri da leggere durante il lockdownLa casa dei Gunner di Rebecca Kauffmanè un romanzo corale sull’amicizia popolato da personaggi di vibrante umanità, che l’autrice riesce a tratteggiare grazie alla vivacità dei dialoghi e a una cura delicatissima per i dettagli; una storia punteggiata di rivelazioni e sottili colpi di scena.

Dieci libri da leggere durante il lockdownA Babbo morto – Una storia di Natale di Zerocalcare è un graphic novel dell’autore di fumetti sicuramente più venduto e probabilmente anche più famoso in Italia. I regali, il cenone, i parenti… ma ci avete mai pensato alle condizioni di lavoro dei folletti nella fabbrica di Babbo Natale? Zerocalcare sì.

Dieci libri da leggere durante il lockdownSata. In cammino per perdersi e ritrovarsi sulle vie meno battute del Giappone di Alan Booth è un libro di viaggio sul Giappone. Ogni trent’anni ne esce uno memorabile, che vale veramente la pena. E a quanto pare per la generazione degli anni Settanta è stato Sata di Alan Booh (in originale The Roads to Sata) pubblicato nel 1985 e che racconta di un viaggio epico, fatto a piedi nel 1977 da Capo Soya, nella punta nord dell’Hokkaido, a Capo Sata, nella punta più a sud del Kyushu. Il viaggio è durato 128 giorni e ha coperto 3.200 chilometri, ed è na delle strade migliori per conoscere il popolo giapponese.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

MacBook Pro M1 scontato a 1599 euro per la versione 512GB (uno solo disponibile)

Su Amazon per la prima volta va in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 110 euro sul listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,984FansMi piace
93,611FollowerSegui