Home CasaVerdeSmart Ecco i vincitori dell’edizione italiana del James Dyson Award 2020

Ecco i vincitori dell’edizione italiana del James Dyson Award 2020

Tutela dei mari, aiuto alla maternità ed efficienza energetica: sono questi i tre grandi temi dei progetti smart sul podio dell’edizione italiana del James Dyson Award 2020. L’ingegno dei giovani italiani a servizio di ambiente e persone ha ottenuto l’attenzione della giuria del James Dyson Award, il concorso internazionale di progettazione e design che per il sedicesimo anno consecutivo premia le idee che propongono soluzioni innovative a problemi reali. 

Sul gradino più alto del podio, la sostenibilità: una soluzione al problema dell’inquinamento originato dalle microplastiche presenti nei nostri mari. Si chiama Cloud of Sea – Nuvola di mare: uno speciale parabordo che permette a ogni navigante di fare la propria parte, innescando un circolo virtuoso che parte dal basso. L’invenzione del designer vincitore della sedicesima edizione – Matteo Brasili – nasce dall’obiettivo di creare un oggetto che permetta ai navigatori di contribuire personalmente alla raccolta delle microplastiche e della spazzatura che quotidianamente finisce in mare danneggiandone l’ecosistema.

James Dyson Award 2020, premiati progetti per la tutela dei mari, l’aiuto alla maternità e l’efficienza energeticaPartendo dal concetto di facilità di utilizzo e ispirandosi alle forme già presenti nell’ecosistema marino (ad esempio la struttura delle conchiglie), nasce così un parabordo con all’interno un filtro rotante caratterizzato da fori rastremati in grado di trattenere anche le particelle di plastica più piccole e invisibili.

Facilmente svuotabile una volta rientrati in porto, Cloud of Sea può rappresentare un elemento fondamentale per dare vita a un circolo virtuoso che parte dal basso, in cui ognuno di noi è chiamato attivamente a fare la sua parte. L’inventore di Cloud of Sea, Matteo Brasili, è un designer venticinquenne, marchigiano, laureato presso la Nuova Accademia di Belle Arti di Milano (NABA).

Se la problematica su cui si concentra il progetto vincitore è quella legata alla presenza delle microplastiche nei mari, i due progetti finalisti toccano – da una parte – i problemi quotidiani delle donne in gravidanza e – dall’altra – l’importanza di individuare vie alternative volte ad aumentare l’efficienza energetica, attraverso un approccio volto costantemente verso il futuro.

Si tratta, rispettivamente, di Chroma, un dispositivo medico indossabile per il monitoraggio del feto in gravidanza, con l’obiettivo di ridurre gli spostamenti e i disagi delle future madri e di X-Tile, una particolare tegola in grado di regolare la temperatura delle nostre abitazioni permettendo un considerevole risparmio di energia.

Tre progetti, legati da un unico forte filo rosso che li accomuna: la tutela di ambiente e persone, nel segno di un ingegno italiano volto alla risoluzione di problemi pratici e identitari, come i nostri mari, la maternità e la luce del sole che per larga parte dell’anno illumina i paesi del Mediterraneo.

Cloud of Sea, Chroma e X-Tile sono stati selezionati da una giuria di esperti composta da Massimo Temporelli, divulgatore di cultura scientifica, tecnologica e dell’innovazione, Simone Cosimi, giornalista professionista esperto di innovazione e tecnologia e firma de la Repubblica, Wired e Vanity Fair tra gli altri, e Luciano Canova, esperto di sostenibilità ed economista comportamentale, professore presso la Scuola Enrico Mattei.

I progetti accedono ora alla fase internazionale del concorso, competendo con i progetti provenienti dagli altri 27 paesi dove è aperto l’award del costruttore di elettrodomestici smart. Il vincitore internazionale – scelto da James Dyson in persona – sarà annunciato il 19 novembre e si aggiudicherà il premio finale di 35.000 euro (più 5.500 per l’università di provenienza). Ai due finalisti internazionali andrà invece una somma di 5.500 euro ciascuno.

dyson v11 mia 30Il premio James Dyson Award 2020 è dedicato agli studenti universitari (e ai neolaureati) con l’abilità e l’ambizione di risolvere i problemi di domani. Le soluzioni più brillanti sono selezionate da James Dyson in persona e mostrano ingegno, sviluppo iterativo e commerciabilità. Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Dyson sono disponibili da questa pagina. Tutte le notizie che riguardano l’industria tecnologica che guarda alla sostenibilità dell’ambiente si possono trovare nella sezione Green Tech di Macitynet.

Per approfondire le tecnologie Dyson e le impressioni d’uso di Dyson V10 a questo nostro articolo, oppure la recensione di Dyson V11 Absolute Extra Pro il modello più potente e completo del costruttore.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,829FollowerSegui