Google Arts & Culture, portate i più grandi capolavori dentro a casa vostra

Google Arts & Culture, visita i musei in realtà aumentata

Google aggiorna la sua app iOS dedicata ad arte e cultura. Prende il nome di Google Arts & Culture e da oggi offre il supporto alla Realtà Aumentata, per guardare quadri famosi a grandezza naturale.

Google aggiorna la sua app iOS dedicata ad arte e cultura, Google Arts & Culture che da oggi offre il supporto alla Realtà Aumentata, per guardare quadri famosi a grandezza naturale, come se fossero realmente davanti ai propri occhi, portandoseli in casa.

Google Arte e Cultura, rilasciato tempo fa, è probabilmente l’applicazione più completa nel campo dell’arte.  Permette avvicinare le storie degli artisti, visitare luoghi e scoprire gli eventi che hanno dato vita al mondo che conosciamo oggi, ammirando le collezioni a cura di esperti dei musei più famosi. L’app è sviluppata in collaborazione con 1200 musei, gallerie e istituti internazionali di 70 paesi. Offre funzioni di Zoom per scoprire ogni dettaglio dei tesori più belli del mondo, con possibilità di sfruttare la realtà virtuale, quindi utilizzare il visore Google Cardboard per immergersi nell’arte e nella cultura.

Google Arts & Culture, visita i musei in realtà aumentata

Con l’ultimo aggiornamento l’app guadagna anche il supporto alla realtà aumentata, permettendo all’utente di utilizzare la tecnologia per vedere davanti ai propri occhi le opere d’arte a grandezza naturale. Basta entrare nella sezione “Esplora”, selezionare uno dei quadri o delle opere presentate e poi, quando si vede l’icona 3D (un cubo con delle frecce intorno), si può accedere alla funzione. Ruotando il telefono con camera accesa inquadrando il pavimento, l’opera sarà collocata su un piedistallo virtuale e potremo avvicinarla e vederla da varie prospettive.

L’app offre anche tour virtuali e permette di entrare così nei musei più famosi del mondo e visitare i luoghi di interesse più emblematici, usando la tecnologia Street View. Le videocamere di Google, infatti, sono entrate anche nei principali musei del mondo, dando la possibilità di camminare al loro interno. Si potrà anche diventare facilmente collezionisti virtuali, salvando le opere d’arte preferite in un’apposita sezione, condividendo anche le collezioni con gli amici.

Tra le altre funzioni quella che permette di trovare musei ed eventi culturali nella propria zona, e in più sezioni giornaliere con curiosità sull’arte, così da scoprire qualcosa di nuovo ogni qual volta si aprirà l’app.

Al momento non è ancora disponibile in Italia la possibilità di farsi un selfie e vedere a quale ritratto del passato assomigliamo. Google sta estendendo questa funzione ad Australia, Brasile, Canada, Corea del Sud, Giappone, India, Nuova Zelanda Singapore. In precedenza era disponibile solo in parte degli Stato Uniti

Google Arts & Culture è disponibile gratis in App Store, come app universale per iPhone e iPad. Si scarica direttamente da qui.