Griffin BreakSafe, il magsafe per MacBook 12 arriva il 25 aprile

Bellissimo, sottile e così leggero che uno strattone al cavo di alimentazione può farlo cadere. Anche nel nuovo MacBook 12 manca MagSafe ma il 25 aprile arriva Griffin BreakSafe che risolve il problema

Griffin BreakSafe 1

Secondo molti MacBook 12 di Apple traccia il futuro del design e delle soluzioni che Apple implementerà nei suoi portatili, purtroppo però manca il connettore MagSafe.

L’inconveniente è risolto da Griffin BreakSafe presentato al CES 2016 dove Macitynet lo ha visto per la prima volta: ora il costruttore ha annunciato che la disponibilità inizierà dal 25 aprile, giusto in tempo per proteggere i MacBook 12 appena rinnovati da Apple.

La soluzione Griffin BreakSafe è composta da un piccolo connettore USB-C, spesso solamente 12,8 mm, che deve essere inserito e lasciato sempre connesso all’unica porta del notebook Apple. Questo connettore si aggancia con un magnete al filo lungo 1,8 metri incluso in Griffin BreakSafe, così in caso di strattoni all’alimentatore o al cavo, la connessione magnetica si sgancia evitando di trascinare con sé MacBook 12, evitando cadute e danni.

Per gli utenti Apple che da anni sono abituati alla protezione di MagSafe, il nuovo Griffin BreakSafe promette la stessa sicurezza al prezzo di 40 dollari, circa 35 euro, a patto di accettare la piccola sporgenza del connettore magnetico costantemente inserita nella porta USB-C del notebook. Notiamo che la disponibilità dal 25 aprile è indicata per gli USA: nel momento in cui scriviamo, anche se Griffin effettua spedizioni in Italia e in buona parte del mondo, per il momento non sembra possibile ordinarlo dal nostro Paese.

griffin breaksafe macity