Pirati rubano nuovo film Disney e chiedono riscatto milionario

Il CEO di Disney ha rivelato che alcuni hacker hanno rubato un film inedito chiedendo un riscatto per evitarne la diffusione. Sembra si tratti del quinto capitolo dei Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar

Logo Walt Disney Company

Pirati informatici non meglio identificati hanno rubato un nuovo film Disney inedito: lo riferisse Hollywood Reporter spiegando che lunedì 15 maggio il CEO Bob Iger ha rivelato che i pirati avrebbero ottenuto accesso a un film di prossima uscita chiedendo un riscatto e minacciando altrimenti di renderlo pubblico. Iger non ha rivelato il nome del film, spiegato che l’azienda non pagherà il riscatto richiesto e che sta collaborando con agenti dell’FBI.

La rivelazione è stata fatta nel corso di una riunione informale con i dipendenti ABC a New York City. Tra i film Disney in uscita ci sono: Pirates of the Caribbean: Dead Men Tell No Tales in uscita negli USA venerdì e “Cars 3” previsto per il 16 giugno. Voci circolate in precedenza riferivano di scene rubate per “Star Wars: The Last Jedi” con tanto di richiesta di riscatto ma in seguito è stato rivelato che era una bufala. Per quanto riguarda il film rubato dai pirati informatici sembra comunque trattarsi del quinto capitolo dei Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar, titolo italiano, almeno stando a diverse indicazioni apparse in rete riportate anche da Repubblica.it.

L’amministratore delegato di Disney ha spiegato che gli hacker hanno chiesto un pagamento in Bitcoin, minacciando di caricare on line i primi cinque minuti del film, per poi proseguire con spezzoni da 20 minuti fino a quando non saranno soddisfatte le loro richieste. All’inizio di questo mese, un gruppo hacker denominato “TheDarkOverlord” (TDO) ha rilasciato il primo episodio della Stagione 5 della serie Orange Is the New Black, chiedendo un riscatto a Netflix in modo per evitare che venissero rilasciate anche le puntate seguenti. Netflix non ha pagato e il gruppo ha diffuso gli episodi su Pirate Bay.

Bob Iger
Bob Iger