HomeMacityInternetI fornitori Apple in difficoltà con gli obiettivi ambientali

I fornitori Apple in difficoltà con gli obiettivi ambientali

I vincoli al rispetto di rigorose norme ambientali stanno mettendo in difficoltà i fornitori di Apple. Lo riferisce DigiTimes spiegando che l’ambizioso obiettivo della Mela di essere carbon neutral entro il 2030 in tutta la sua filiera e per tutti i suoi prodotti, comporta complicazioni nella filiera, con fornitori quali TSMC che devono lottare non poco per soddisfare le richieste di Apple.

TSMC – fonderia che produce i chip integrati negli iPhone, Apple Watch, iPhone, iPad e Mac – riferisce di preoccupazioni per gli alti costi richiesti per arrivare all’annullamento delle emissioni di carbonio e difficoltà con l’acquisto di energia pulita. Ciononostante, TSMC vede nel rendimento ecologico un fattore chiave che consentirà loro di restare competitivi negli anni a venire, con marginali vantaggi riguardo il miglioramento dell’efficienza energetica.

Così come Apple richiede a TSMC di seguire specifiche linee guida, anche TSMC sta facendo a sua volta pressione ai propri fornitori nella catena di approvvigionamento. Diverse centinaia di stabilimenti di Taiwan sono fortemente dipendenti da TSMC per gli ordini e la grande fabbrica indipendente di semiconduttori ha chiesto loro di ridurre le emissioni di anidride carbonica sfruttando energia proveniente da fonti rinnovabili.

Apple ridurrà a zero le emissioni totali di gas serra entro il 2030

In precedenza TSMC ha riferito di essere impegnata per raggiungere l’obiettivo zero emissioni entro il 2050, una sfida complessa. Da sola, questa azienda sfrutta il 5% di tutta l’energia elettrica richiesta a Taiwan e lo scorso anno lo sfruttamento dell’acqua da parte di questa azienda è diventato oggetto di dibattito con il Paese alle prese con la siccità e le autorità costrette a ordinare il razionamento, contrapponendo il produttore di chip con gli agricoltori.

Sebbene Apple sia già carbon neutral in tutte le sue strutture a livello globale, entro il 2030 ha promesso che ogni dispositivo Apple venduto avrà un impatto net-zero a livello climatico. Da quando ha annunciato questo obiettivo nel 2020, Apple ha non solo aumentato in modo significativo il numero di fornitori che sono passati all’energia rinnovabile, ma ha anche esteso l’utilizzo di materie riciclate nei suoi prodotti e lanciato nuovi progetti incentrati sulla giustizia ambientale. Complessivamente Apple ha ridotto del 40% le sue emissioni di gas serra negli ultimi cinque anni. Qui un elenco di progetti predisposti dalla Mela per affrontare il cambiamentro climatico.

Offerte Speciali

Su Amazon torna Mac mini M1 in pronta spedizione

Mac mini M1 256 GB a 617 €, minimo storico con sconto del 25%!

In offerta con sconto del 25% su Amazon il più recente Mac mini con processore M1 con SSD da 256 GB. Lo pagate solo 617 €, il minimo assoluto mai visto per questo computer
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial