Home iPhonia iPhone Accessori I nuovi gimbal Ronin di DJI passano in modalità verticale in un...

I nuovi gimbal Ronin di DJI passano in modalità verticale in un attimo

DJI ha appena aggiornato due dei suoi gimbal Ronin più apprezzati dal pubblico: il primo è il DJI RS 2, successore dell’ottimo Ronin-S, ed è progettato per essere utilizzato con fotocamere grandi e pesanti (supporta fino a 4,5 kg di carico e pesa 1,3 kg) e, più in generale, dalle troupe professionali. Il DJI RSC 2 invece, più adatto per l’uso con mirrorless e fotocamere quindi più compatte e leggere (sopporta un peso massimo di 3 kg), è stato principalmente reso più portatile.

Nello specifico utilizza un nuovo sistema che, a detta dell’azienda, lo rende maggiormente pieghevole e quindi più facile da trasportare. Da chiuso misura circa 180 x 190 millimetri, all’incirca quanto un foglio A5 (la metà del tradizionale A4 che usiamo con le stampanti, ndr) e pesa appena 1.2 chilogrammi, perciò poco più del Ronin-SC che va a rimpiazzare. L’autonomia è di 12 ore e c’è la ricarica rapida il che, suggerisce DJI, dovrebbe consentire un uso piuttosto smodato e senza la necessità di aggiungere particolari accessori.

prova

Tra le funzioni più particolari c’è la modalità “briefcase” che permette di svincolare il braccio principale del giunto cardanico in modo da rendere alcuni movimenti più fluidi e immediati in particolari riprese. In più c’è uno schermo OLED da 1″ dal quale si possono leggere i dati della fotocamera.

Per quanto riguarda il DJI RS 2, stessa autonomia: 12 ore e sistema di ricarica rapida che consente di ottenere 2 ore di autonomia con appena 15 minuti di ricarica. Questa versione è stata potenziata principalmente nelle funzioni di stabilizzazione: c’è la modalità SuperSmooth che va a compensare le vibrazioni quando si utilizzano obiettivi a lunga focale (fino ad un massimo di 100 mm), inoltre l’algoritmo di stabilizzazione Titan è stato ottimizzato per ridurre la necessità di azioni umane e compensare i movimenti di chi sta impugnando il gimbal andandone ad ottimizzare l’inclinazione e l’angolo.

prova

Questo gimbal utilizza una piastra compatibile con gli standard Arca-Swiss e Manfrotto e c’è una manopola per le regolazioni di precisione nel bilanciamento della fotocamera. Inoltre incorpora uno schermo touch da 1,4 pollici dal quale si può seguire il feed live oppure si possono leggere i dati e le impostazioni di gimbal e fotocamera.

Per entrambi i modelli esistono diversi accessori. Ad esempio il sistema di trasmissione delle immagini RaveEye consente di inviare il flusso video della ripresa in Full HD a 1080p e 30 fps ad uno smartphone o un tablet (tramite l’app Ronin) che si trova fino a 200 metri di distanza e, allo stesso tempo, può ricevere gli input dall’app per eventuali controlli a distanza del gimbal. Condividono anche una funzione che sostanzialmente consente di registrare un video hyperlapse attraverso una rotazione automatica a 360 gradi della fotocamera (questa funzione arriverà più avanti tramite aggiornamento) e, per finire, permettono di attivare la modalità verticale con il solo tocco di un pulsante.

Per finire, sono entrambi in vendita da oggi sul sito ufficiale: il DJI RS 2 costa 769 euro mentre il DJI RSC 2 viene venduto per 429 euro.

Offerte Speciali

iPhone 11 e Pro resistono all’acqua molto più di quanto dichiara Apple

Amazon stronca il prezzo di iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max: prezzi da 869 euro

Offerta su iPhone 11 Pro su Amazon. Modello da 256 Gb a solo 1169,99 euro invece che 1359 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,827FollowerSegui