Il DVD Forum si mette in pausa

L’organizzazione composta da società che sviluppano hardware e software per il formato DVD ha deciso di “congelare” la propria attività. I soci si riuniranno solo e soltanto quando e sarà necessario risolvere eventuali problematiche in futuro. Il formato è ormai ben definito è non ha più senso mantenere un comitato che si occupa dello sviluppo di questa tecnologia.

Il DVD Forum, l’organizzazione internazionale composta di società che si occupano di hardware e software che usano e sviluppano il formato DVD, ha deciso di “congelare” la propria attività. L’organizzazione, nata negli anni ’90 per lanciare e promuovere il formato, riprenderà le attività se e quando sarà necessario risolvere eventuali problematiche in futuro. Prima di questa decisione il forum aveva deciso di semplificare il sistema che consentiva di diventare socio e attivato le procedure per trasformare l’organizzazione in “open Forum”. Altra risoluzione recente è stata la decisione di prevedere per i dischi venduti nelle regioni baltiche (Estonia, Lettonia e Lituania) la codifica sia per la Regione 2, sia per la Regione 5 (i supporti video in commercio prevedono un codice detto “codice regionale” con il quale è possibile limitare la riproduzione dei filmati solo in determinate zona del mondo stabilite dalle major cinematografiche).

A giugno dello scorso anno, i membri del DVD forum avevano approvato la concessione del “permesso sul copyright e i segreti commerciali” all’organizzazione cinese che si occupa della standardizzazione del China HD DVD, formato che mantiene la piena compatibilità con il formato promosso da DVD Forum, differenziandosi da quest’ultimo per l’aggiunta del supporto a un codec multimediale detto “AVS” (Audio Video Standard) e a un più ricercato meccanismo di DRM.  Il DVD Forum ha anche deciso di ridimensionare il comitato guida, riducendo a tre membri complessivi e chiudere definitivamente i gruppi tecnici.

dvd forum

[A cura di Mauro Notarianni]