fbpx
Home Hi-Tech Hardware e Periferiche Individuato un bug nelle CPU Skylake di Intel

Individuato un bug nelle CPU Skylake di Intel

Nei processori Skylake di Intel c’è un bug. È stato individuato da alcuni utenti di Prime95, un software per la ricerca dei numeri primi di Mersenne. Processori con bug non son una novità: si tratta di problemi il più delle volte trascurabili ma come spesso accade, in particolari e determinati contesti potrebbe comportare conseguenze spiacevoli. Tecnicamente il problema si presenta in circostante molto specifiche, abilitando l’Hyper-Threading e sfruttando le istruzioni AVX (Advanced Vector Extension), lo stress test noto come “768K FFT” dedicato alla trasformata di Fourier veloce, blocca il sistema. Il bug (riproducibile da Windows e Linux) non si verifica con altri processori Intel di precedente generazione. Il problema si verifica in modo del tutto casuale: a volte dopo alcuni minuti, altre volte dopo alcune ore.

Intel ha recentemente identificato il problema, che riguarda tutti i processori Skylake, e fortunatamente sembra possa essere risolto con un update che i produttori di schede madri potranno rendere disponibile con un semplice aggiornamento UEFI. In passato nei primi processori Pentium fu individuato il famigerato bug noto come FDIV, un difetto che causava un piccolo errore sistematico in alcune operazioni di divisione effettuate dalle unità dei processori colpiti (il FDIV deriva dall’istruzione in assembly x86 per le divisioni in virgola mobile). La scoperta di ques’utlimo avvenne nel 1994 quando il professor Thomas Nicely del Lynchburg College tentò di calcolare il risultato di una particolare espressione matematica (la costante di Brun), verificando che un errore che non si presentava su macchine con il più vecchio 486. All’epoca molti utenti fecero pressione su Intel affinché sostituisse tutti le CPU difettose; il produttore propose inizialmente la sostituzione del processore solo per coloro i quali potevano dimostrato di avere necessità, nel proprio lavoro, di effettuare calcoli estremamente precisi; alla fine Intel cedere e sostituì i chip “incriminati” con le varianti aggiornanate e spendendo circa 475 milioni di dollari.

Ricordiamo che Apple al momento non ha aggiornato tutta la linea  dei suoi computer con Skylake. Molti rumor puntano a un lancio a inizio 2016, forse nel mese di marzo quando Cupertino potrebbe rivelare diversi prodotti di nuova generazione, tra cui i MacBook Pro (che sono fermi dal punto di vista stilistico e dell’hardware da molto tempo) e forse anche i nuovi Mac Pro.

bug hardware

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

MacBook Pro M1 scontato a 1599 euro per la versione 512GB (uno solo disponibile)

Su Amazon per la prima volta va in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 110 euro sul listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,985FansMi piace
93,611FollowerSegui