iOS 12, ecco quello che Apple ha deciso di non presentare

Tra le novità che con il futuro iOS 12 sarebbero state messe in standby per concentrarsi su "prestazioni e affidabilità", ci sono il redesign della home screen, il supporto alle app multiplayer per la Realtà Aumentata e un nuovo algoritmo per l'ordinamento delle foto.

ios 12

C’è una prima lista di cose che non vedremo in iOS 12, fatte cadere dalla assoluta necessità di evitare bug e di concentrarsi sulla qualità. Le elenca Bloomberg, per la penna del solitamente ben informato Mark Gurman.

La prima vittima dello sfoltimento apportato da Cupertino sarebbe prima di tutto l’aggiunta funzionalità multiplayer che tengono conto della Realtà Aumentata. una funzione che avrebbe dovuto rappresenta un elemento di appeal aggiuntivo al mondo della AR che già oggi è un fiore all’occhiello del sistema operativo. Questa innovazione avrebbe dovuto riguardare anche macOS, altro sistema operativo dove Apple avrebbe deciso di “volare basso” con il futuro update.

Apple avrebbe anche cancellato il redesign della home screen, un elemento che sicuramente avrebbe costituito un buona vetrina vista la visibilità che ha la schermata iniziale, e un nuovo algoritmo per l’ordinamento delle foto capace di presentare alcune di esse in maniera automatica. Queste funzionalità, inizialmente pensate per essere introdotte con iOS 12, saranno – forse – integrate nel futuro iOS 13.

Secondo Bloomberg restano confermate alcune novità minori per Foto, migliorie nelle videochiamate FaceTime e nei controlli parentali. In lizza resta “Marzipan“, il progetto che dovrebbe semplificare il lavoro di sviluppatori con un’unica base di codice dalla quale partire, semplificando il porting di app iOS su Mac. Restano in pista anche le novità che dovrebbero meglio tutelare i minori

Ricordiamo che Apple nel corso degli ultimi mesi ha dovuto subire pesanti critiche per alcuni bug di sicurezza ritenuti frutto di una scarsa attenzione alla qualità. Tra di essi si segnala il clamoroso buco che permetteva a chiunque di accedere accesso al sistema e poco dopo il bug di iOS che mandava in crash iPhone e iPad con le notifiche locali.

Se Apple seguirà il consueto meccanismo di update, la prima dimostrazione e beta di iOS 12 dovrebbe arrivare a giugno, in concomitanza della Worldwide Developers Conference di quest’anno; a settembre, come di consueto, dovrebbe arrivare poi la versione definitiva, seguita man mano dai consueti update di rito.