fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato iPhone 11 vola in USA, gli utenti cambiano modello riducendo la spesa

iPhone 11 vola in USA, gli utenti cambiano modello riducendo la spesa

In attesa dei risultati finanziari Apple dell’ultimo trimestre, che comprende i mesi di luglio, agosto e settembre, tutti concordano che il lancio dei nuovi terminali è un successo: nuovi dati rivelano che in solamente due settimane di disponibilità gli iPhone 11 in USA sono arrivati a contare il 20% delle vendite complessive di iPhone negli Stati Uniti.

Il risultato è notevole perché preordini e prime vendite rientrano per solamente circa due settimane nel trimestre in esame, il terzo da calendario dell’anno, l’ultimo trimestre fiscale del 2019 per Cupertino, oltre al fatto che per diversi modelli si è registrato il tutto esaurito con consegna posticipata anche di diverse settimane. Più in dettaglio da solo iPhone 11 conta per il 9% delle vendite complessive, mentre iPhone 11 Pro il 6% e iPhone 11 Pro Max il 4%.

Come già successo l’anno scorso con iPhone XR, anche quest’anno il modello più economico della nuova gamma è quello più gettonato negli acquisti. Non solo: emergono due strategie dei consumatori USA per rinnovare iPhone contenendo la spesa.
In due settimane gli iPhone 11 sono il 20% di tutti gli iPhone venduti in USAUno dei dati più interessanti del report di Consumer Intelligence Report (CIRP) è che sommate insieme le vendite iPhone 11 in USA con quelle di iPhone XR valgono quasi la metà di tutti gli iPhone venduti da Apple nel trimestre, come riporta AppleInsider. Il successo è attribuito ai notevoli miglioramenti nel comparto fotografico di iPhone 11 che offre anche molte delle specifiche tecniche dei modelli top a un prezzo inferiore.

Ma c’è un’altra strategia per contenere la spesa: anche se Cupertino ha rimosso dal listino i precedenti top di gamma iPhone XS e XS Max, molti utenti USA hanno preferito acquistare in sconto questi terminali presso altri rivenditori invece di comprare i nuovi modelli a prezzo pieno. Sommati insieme iPhone 11 Pro e Pro Max valgono il 10% delle vendite complessive in USA, ma questa percentuale sale fino al 21% includendo anche le vendite degli iPhone XS dello scorso anno.
In due settimane gli iPhone 11 sono il 20% di tutti gli iPhone venduti in USALe due tattiche per contenere la spesa effettuando un upgrade di iPhone si riflettono sul prezzo medio di vendita. In passato Apple comunicava questo indicatore ma ora non più così in sostituzione CIRP impiega il prezzo medio ponderato di vendita al dettaglio che, nel terzo trimestre, è di 783 dollari. Il dato è in calo sia rispetto al trimestre precedente pari a 808 dollari, sia rispetto al picco massimo di 839 dollari registrato a dicembre 2018.

I risultati finanziari Apple saranno presentati il 30 ottobre. Tutto quello che c’è da sapere sui nuovi iPhone 11 è in questo appronfondimento di Macitynet.

Offerte Speciali

Amazon sconta il Magic Mouse 2 del 25%: solo 65 euro

Magic Mouse 2 su Amazon al prezzo migliore di sempre: solo 58,99 euro

Su Amazon il Magic Mouse 2 è ancora in sconto. Ora lo pagate addirittura meno di 65 euro.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,667FansMi piace
94,044FollowerSegui