iPhone 5, un video conferma: il metallo brunito può rovinarsi facilmente

Un sito americano mette sotto stress il panello posteriore e i bordi di iPhone 5 e conferma la propensione dei nuovi materiali ad essere scalfiti e rovinati, anche se la resistenza alla caduta è superiore. L'acquisto di una custodia potrebbe essere indispensabile.

Numerosi tra i primi acquirenti di iPhone 5 (e anche coloro che, come chi scrive, ha potuto maneggiare a lungo un nuovo modello del telefono) si sono preoccupati dell’apparente eccessiva delicatezza del retro in alluminio brunito. Il materiale appare infatti propenso ad essere scalfito e rigato da materiali più duri, come acciaio o le monete, un problema che il vetro Gorilla (con cui era realizzato il retro di iPhone 4 e iPhone 4S) non aveva, almeno in misura simile. Ora qualche conferma arriva anche da iFixIt che ha realizzato un interessante video nel corso del quale sottopone a tortura un iPhone 5

Il compito viene affidato alla piccola Elley, una bambina che fa del suo meglio per devastare il telefono. Nonostante i muscoli, ovviamente, non proprio da culturista i danni sostenuti da iPhone 5 sono sicuramente notevoli. Importante anche la decolorazione che subisce il bordo in metallo quando viene ripetutamente sfregato con un anello d’acciaio. L’impressione è che tenendo in tasca il telefono come si faceva con iPhone 4 e 4S, l’impatto sull’estetica possa essere importante e, quindi, l’acquisto di una custodia diventa una urgenza se non si vuole avere a breve un prodotto che appare consunto e rovinato.

Va però anche detto che il retro in metallo appare molto più solito del vetro in occasione di altri incidenti. Ad esempio le possibilità di danneggiare gravemente iPhone in conseguenza di una caduta si dimezza, perchè il vetro è ora solo nella parte anteriore. Anche la resistenza allo schiacciamento e alla torsione è superiore.