Home iOS AppleTV Film su iTunes, Apple superata in USA dai concorrenti ma c’è un...

Film su iTunes, Apple superata in USA dai concorrenti ma c’è un perché

La quota di mercato Apple nella vendita e noleggio di film su iTunes negli Stati Uniti si è andava via via riducendo fino a dimezzarsi, questo soprattutto a causa della concorrenza spietata di Amazon e Comcast, secondo un rapporto pubblicato dal Wall Street Journal. Ma il settore sta cambiando profondamente: nonostante il sensibile calo della propria quota, Cupertino continua a veder crescere il fatturato generato da questa sua divisione dei servizi e si è già attrezzata per trarre vantaggio (e profitti) dai servizi TV in streaming in abbonamento più celebri.

Il rapporto diffuso da WSJ ritiene che la quota Apple, in questo settore, ora è compresa tra il 20% e 35 per cento, in discesa dall’oltre 50 per cento registrato nel 2012. Non sono disponibili studi di società indipendenti per questo settore, così percentuali e tendenze sono captate tra gli addetti ai lavori di Hollywood. Allo stesso tempo, al calare di iTunes, si registrerebbe il sorgere di Amazon, che avrebbe accresciuto la propria quota fino a toccare il 20% del mercato, grazie al suo servizio di abbonamento Amazon Prime e al catalogo Prime Video. Al terzo posto troviamo invece uno dei principali protagonisti della TV negli Stati Uniti: Comcast, primo come abbonati per la TV via cavo, ora detiene il 15% del del mercato vendita e noleggio film e TV Show digitali tramite i propri set-top-box.


È interessante notare che la perdita di quota di mercato da parte di Apple nel settore del cinema digitale non è uniforme in tutti i generi. Ad esempio, Cupertino sarebbe ancora un forte concorrente nella categoria dei film indipendenti. Il calo registrato dalla Mela, però, avrebbe un motivo: Apple ha risposto spiegando che la società si concentra al momento sul fornire all’utenza abbonamenti tramite canali come Netflix e HBO, ovviamente attraverso l’App Store. Sia iOS 10 che Apple TV permettono agli utenti di abbonarsi ai servizi di TV in streaming con una procedura facilitata e unificata, mentre Cupertino incassa il 15% di ogni abbonamento e transazione.

Negli ultimi anni in USA e non solo il successo delle serie TV e dei canali in streaming in abbonamento ha ridotto la spesa degli utenti per film digitali acquistati e noleggiati, ma in complesso il mercato è aumentato del 12%. Per la prima volta il noleggio dei film in USA cala del 4% mentre l’acquisto di film digitali rallenta: mentre nel 2016 le vendite crescevano del 29% ora scendono a +21%. Le dichiarazioni del potavoce Apple confermano infatti che, nonostante il calo rilevato dal WSJ, Apple ha incrementato ancora noleggi e vendite. In sostanza la quota di mercato della Mela è sensibilmente diminuita ma i risultati sono sempre positivi e continuano a crescere con fatturati sempre più elevati, grazie alla crescita del mercato nel suo complesso.

Offerte Speciali

Super sconto su MacBook Pro 13″ 16/512 GB: risparmio da oltre 400 euro

Su Amazon è in forte sconto il nuovo MacBook Pro 13" in versione 16 GB RAM / 512 GG HD SSD. Lo pagate oltre 400 euro meno del prezzo Apple.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,822FollowerSegui