fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato La Cina è già in grado di produrre chip a 28nm in...

La Cina è già in grado di produrre chip a 28nm in grande quantità

Developing Telecoms riferisce indiscrezioni che arrivano da Li Ke, della China Semiconductor Industry Association (CSIA), spiegando che in Cina è iniziata la corsa alla produzione di chip e dispositivi per lo sviluppo di soluzioni locali, e che il paese opera già nelle aree strategiche che richiedevano il passaggio alla fabbricazione di circuiti integrati di gamma medio-alta. Secondo Li Ke, i chip cinesi da 28nm in grado di rispondere alla maggior parte della domanda del mercato saranno prodotti in serie nell’arco di uno o due anni.

MNel, colosso asiatico l’industria dei circuiti integrati,  lo scorso anno ha generato oltre 750 miliardi di CNY, una cifra che secondo le previsioni raggiungerà quota 900 miliardi di CNY nel 2020. Li Ke ha affermato che la produzione di circuiti integrati ha fatto registrare il maggior incremento dell’intero settore.

Lo scorso anno la capacità produttiva di questi circuiti in Cina ha rappresentato oltre il 20% del totale mondiale, una quota superiore a quella di qualsiasi altro singolo paese. Secondo Li Ke, la riduzione del divario tra la produzione cinese di chip e le principali tecnologie mondiali sta gettando solide basi per un ruolo dominante di questa nazione nel settore dei circuiti stampati, e in futuro emergerà una catena di produzione industriale cinese basata su tecnologie ancora più avanzate.

Li Ke ha anche sottolineato l’importanza della produzione dei circuiti integrati da 28nm, evidenziando che questo valore demarca il confine tra la produzione di circuiti stampati di gamma medio-bassa da quella medio-alta. Essere in grado di produrre chip di questo tipo significa poter rispondere alla maggior parte della domanda del settore senza dipendere da altri.

Bandiera Cina

Il governo cinese sta attivamente sostenendo il settore dei chip e il Consiglio di Stato del paese asiatico ha diramato un documento dal titolo “Numerose politiche per promuovere lo sviluppo di un’industria dei circuiti integrati e del software di qualità elevata nella nuova era” in cui, in parte, si sottolineano i nuovi incentivi fiscali destinati a produttori e imprese che utilizzano la tecnologia a 28nm o ancora più avanzata. Sono previste anche altre politiche, come ad esempio: “Le imprese o i progetti qualificati nel campo dei chip in attività da oltre 15 anni saranno esentati dalle imposte sul reddito nel primo decennio se utilizzano processi da 28 nm o nodi ancora più avanzati”.

Developing Telecoms ritiene che la Cina sia già in grado di produrre in serie i circuiti integrati da 28nm in modo totalmente autonomo. Dopo oltre dieci anni, il paese è presente in ogni fase della catena industriale della tecnologia dei chip da 28nm e in ciascuna area fondamentale per quanto riguarda i materiali strategici. Nel paese asiatico sono in fase di implementazione progetti nazionali e di joint venture in ambiti chiave della catena di produzione cinese dei chip da 28nm, come le macchine per la stampa dei chip.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,969FansMi piace
93,789FollowerSegui