La Realtà Aumentata entrerà nei ristoranti con ARKit di Apple e KabaQ

ristoranti AR KabaQ

Una demo video mostra come potrebbe essere sfruttato l’ARKit di Apple per la selezione delle pietanze nei ristoranti: l’elaborazione 3D è incredibile, l’hamburger è virtuale ma sembra del tutto reale

[banner]…[/banner]

Dimenticate il menù cartaceo al ristorante, perché potrebbe essere presto sostituito dall’iPad. Nella demo video dell’app KabaQ la tecnologia AR di Apple viene infatti impiegata per virtualizzare sul piatto le pietanze, che possono essere così scelte guardando direttamente il prodotto finale ancor prima di acquistarlo.

La virtualizzazione è incredibile: i modelli 3D sembrano reali, mostrando hamburger e fette di torta come se fossero davvero a pochi centimetri dal nostro naso, curati fin nei minimi dettagli. L’applicazione è tra l’altro già disponibile su App Store anche se al momento non utilizza l’ARKit di Apple: viene impiegata da alcuni ristoranti degli Stati Uniti e al momento richiede all’utente di centrare il piatto attraverso il software, ma già da settembre il passo avanti potrebbe essere notevole, con il riconoscimento automatico del piatto per il giusto ridimensionamento dei modelli 3D.

ristoranti AR KabaQ

L’impiego è molto interessante perché non ci si dovrà più soffermare alla sola dicitura del menù, immaginando come sarà il piatto finale, ma si potrà vedere virtualizzato sul proprio piatto fin da subito, rendendosi conto anche delle effettive dimensioni e dell’eventuale condimento annesso, permettendo all’utente di variare ad esempio ingredienti e dosi per creare la pietanza sui propri gusti.