La serie 700 di Bowers & Wilkins porta il cinema a casa

Bowers & Wilkins porta avanti l’idea di creare un vero e proprio cinema domestico. Lo vuole fare con la Serie 700, una gamma di speaker che punta molto sul design sofisticato e lineare.

Bowers & Wilkins porta avanti l’idea di creare un vero e proprio cinema domestico, in grado di venire in soccorso di tutti gli audiofili e macinatori seriali di film. Lo vuole fare con la Serie 700, una gamma di speaker che punta molto sul design sofisticato e lineare, ma senza prendere le distanza da una qualità audio di alto livello.

La nuova famiglia di altoparlanti si compone di 9 diversi prodotti, da ripiano e da pavimento, così da offrire un ventaglio di soluzioni per consentire all’utente di scegliere la combinazione più adatta ad ogni necessità. La Serie 700 lascia fondamentalmente inalterato il cabinet esterno, anche per non far lievitare il prezzo di listino, mutuando però tante soluzioni già sviluppate nella Serie 800.

Bowers & WilkinsCome già anticipato, nove diversi prodotti, di cui 3 diffusori da pavimento, 702 (CM10 S2), 703 (CM9 S2) e 704 (CM8 S2), 3 da scaffale, 705 S2 (CM6 S2) 706 S2 (CM5 S2) con stand dedicato FS-700 S2, e infine 707 S2 (CM1 S2), due centrali, HTM71 (CM Centre 2), HTM72 (CM Centre 1) e il nuovo subwoofer DB4S che prende il posto di ASW10CM.

Tra le novità presentate, il tweeter con cupola in carbonio, anche se la cupola vera e propria è composta da due diverse sezioni, con una parte anteriore in alluminio e la seconda formata da un anello di carbonio da 300 micron. Inoltre, nei modelli 705 S2 e 702 S2 il componente è poi alloggiato in un contenitore separato in alluminio, che restituisce una struttura più rigida e meno risonante, dal peso di oltre 1kg.

Tra le altre novità anche i woofer, che nei diffusori da pavimento sono stati completamente riprogettati, con  membrane in Aerofoil; completamente nuovo anche il subwoofer, il DB4S. Singolo driver (la S finale sta per Single), offre molte delle caratteristiche dei nuovi modelli della Serie DBD (DB1D, DB2D, DB3D) con un design del cabinet più semplice; condivide con il DB2D tutta l’elettronica ma manca del secondo altoparlante.

Distribuiti in Italia da audiogamma, tutte le specifiche tecniche dei nuovi speaker sono disponibili a questo indirizzo.