Lamborghini Sián: supersportiva ibrida in edizione limitata

Una serie limitata di soli 63 esemplari per Lamborghini Sián: motore V12 abbinato a tecnologie ibride, 819CV (602 kW) grazie all'unione di termico ed elettrico. Serie limitata ma i 63 esemplari sono stati già tutti venduti.

Lamborghini Sián: supersportiva ibira in edizione limitata

Al Salone dell’auto di Francoforte, Lamborghini presenta la Lamborghini Sián (in dialetto bolognese “fulmine”): una supersportiva ibrida con nuove tecnologie e presentat come in grado di offrire “prestazioni ineguagliabili”.

La Lamborghini più veloce di tutti i tempi presenta un nuovo design futuristico: pur attingendo al DNA del marchio, la Sián è indicata chiaramente progettata per una nuova era. Partendo dal più iconico propulsore V12 Lamborghini attuale, la Sián è stata progettata intorno a tecnologie ibride con le quali è possibile ottenere le prestazioni dinamiche di una supersportiva a motore aspirato, andando nel contempo incontro alle future esigenze di elettrificazione.

La Sián adotta il V12, massima espressione degli attuali motori Lamborghini, e sviluppa un nuovo propulsore per auto supersportive: un sistema ibrido che secondo il produttore punta a fornire la massima potenza possibile attraverso la soluzione più leggera.

Lamborghini Sián: supersportiva ibira in edizione limitata

Un motore elettrico a 48 volt, che sviluppa 34 CV, è stato incorporato nel cambio promettendo “una risposta immediata e prestazioni migliori”: per la prima volta in un ibrido a bassa tensione è stato realizzato un collegamento diretto tra motore elettrico e assi. Il motore elettrico supporta inoltre le manovre a bassa velocità, come la retromarcia e il parcheggio, con la potenza elettrica.

La tecnologia di accumulo dell’energia è indicata come una novità a livello mondiale. Anziché adottare una batteria agli ioni di litio, la Sián innova l’applicazione del supercondensatore: una tecnologia montata in origine sulla Lamborghini Aventador e ora sviluppata al punto da immagazzinare una potenza dieci volte superiore. È tre volte più potente di una batteria di pari peso e tre volte più leggera di una batteria di pari potenza.

Posizionato tra abitacolo e motore, garantisce una perfetta distribuzione del peso. L’impianto elettrico con il supercondensatore e il motore elettrico pesa solo 34 kg, garantendo un rapporto peso/potenza di 1,0 kg/CV. Il flusso di potenza simmetrico assicura la stessa efficienza sia nel ciclo di carica che in quello di scaricamento, dando origine alla soluzione ibrida più leggera ed efficiente.

Questa tecnologia è accoppiata al motore V12, che incorpora valvole di aspirazione in titanio e sviluppa 785 CV (577 kW) a 8.500 giri/min: la potenza più elevata mai raggiunta da un propulsore Lamborghini. In combinazione con i 34 CV aggiuntivi forniti dal sistema ibrido, la Sián sviluppa un totale di 819 CV (602 kW) e offre ancora il tipico “sound” che ci si aspetta da un motore Lamborghini. Il rapporto peso/potenza, migliorato rispetto a quello già leggero della SVJ, è ottenuto grazie all’uso esteso di materiali leggeri. La Sián raggiunge una velocità massima superiore ai 350 km/h.

La Siánè dotata di un sistema avanzato di frenata rigenerativa. Grazie al comportamento simmetrico del supercondensatore che, diversamente dalle normali batterie agli ioni di litio, può essere caricato e scaricato con la medesima potenza, il sistema di accumulo viene caricato totalmente ogni volta che la vettura frena. L’energia immagazzinata rappresenta un aumento di potenza immediatamente disponibile, che consente al conducente di sfruttare istantaneamente l’aumento di coppia in accelerazione, fino a 130 km/h quando il motore elettrico si disconnette automaticamente. Tutto questo secondo il produttore migliora la fluidità di manovra e rende la vettura il 10% più veloce di un’auto che non monta questo sistema.

L’innovativo sistema permette anche di ottenere un’accelerazione istantanea a marce basse, con una forza di trazione migliorata grazie alla combinazione del motore V12 con il sistema ibrido. Questo rende la Siánla Lamborghini con l’accelerazione migliore di sempre, in grado di passare da 0 a 100 km/h in meno di 2,8 secondi. Il miglioramento a livello di fluidità di manovra è ancora più evidente. La forza di trazione è migliorata del 10% in terza marcia e il tempo di accelerazione da 30 a 60 km/h è migliorato di 0,2 secondi rispetto alla Aventador SVJ. Nelle marce più alte e alle velocità più basse il motore elettrico aumenta la forza di trazione fino al 20%, riducendo il tempo di accelerazione da 70 a 120 km/h di 1,2 secondi rispetto alla Aventador SVJ.

Al miglior livello di prestazioni si accompgana il maggiore comfort di guida
favorito dal sistema ibrido. Il momento in cui si avvertono la decelerazione e il vuoto di coppia durante i l cambio di marcia azionato da un motore a combustione tradizionale viene eliminato dall’aumento di coppia fornito dal motore elettrico dell’ibrido: secondo il produttore, il conducente percepisce un’accelerazione “fluida ed omogenea”, “priva di fastidiose oscillazioni”.

Il design estremo della Sián è una esplicita dichiarazione dell’efficienza aerodinamica ottimizzata e della portata tecnologica della vettura: il flusso d’aria è deviato attraverso gli splitter anteriori e il cofano anteriore, attraverso le prese d’aria laterali e verso lo spoiler posteriore.

Lamborghini applica per la prima volta in ambito automotive un innovativo materiale a memoria di forma. Si tratta di una tecnologia brevettata, che permette di aprire e chiudere il sistema di ventilazione della zona posteriore della vettura, attraverso una soluzione sofisticata e leggera, pilotata solamente dal calore sviluppato dall’impianto di scarico del motore.

L’auto esposta al Salone di Francoforte è presentata in una configurazione speciale Verde Gea con dettagli in Oro Electrum. L’auto è verniciata con un multistrato di colore contenente scaglie e cristalli dorati, che si integra con il design degli interni. Questi ultimi sono realizzati in pelle anilina, sviluppata appositamente per questo modello, nel colore ‘Terra di Sant’Agata Bolognese’ e propongono per la prima volta elementi stampati in 3D.

Su Macitynet trovate tutte le notizie sulle innovazioni per auto e mobilità nella nostra sezione ViaggiareSmart.