fbpx
Home iPhonia Apple Watch Apple Watch può essere sfruttato per tracciare i sintomi del morbo di...

Apple Watch può essere sfruttato per tracciare i sintomi del morbo di Parkinson

L’Apple Watch può essere sfruttato per monitorare i sintomi del morbo di Parkinson. È quanto emerge da uno studio di cui parla STAT (un sito che si occupa salute, medicina, scienze biologiche).

Ricercatori di Apple, lavorando con specialisti che si occupano del trattamento della malattia di Parkinson, hanno progettato un sistema che sfrutta l’Apple Watch per individuare sintomi motori che sono un segno distintivo della malattia neurologica.

Monitorando i tremori a riposo e altri movimenti involontari, i ricercatori sono stati in grado di identificare i caratteristici pattern “on” e “off” per gli effetti dei farmaci.

Il nuovo sistema, denominato Motor Fluctuations Monitor for Parkinson’s disease (MM4PD), usa l’accelerometro e il giroscopio di Apple Watch per individuare la presenza del tremore a riposo o discinesia. Il tremore a riposo, che può riguardare mani, gambe e altre parti del corpo, è un comune sintomo del Parkinson. La discinesia, altro tipo di movimento involontario, è un effetto collaterale frequente dei farmaci usati per trattare la malattia. Gli algoritmi alla base del modello sono stati sviluppati usando i dati di uno studio pilota con 118 persone che hanno permesso di abbinare i dati dello smartwatch che ha monitorato i soggetti con la scala di valutazione Unified Parkinson Disease Rating Scale, parte terza (MDS-UPDRS-III), considerata lo standard di riferimento per la valutazione oggettiva da parte dei clinici.

Gli autori dello studio riferiscono che le misurazioni hanno aiutato a individuare sintomi non individuati con i tradizionali metodi di cura, identificando cambiamenti dopo che i soggetti hanno subito interventi chirurgici di stimolazione cerebrale profonda. Gli autori dello studio evidenziano che lo strumento aiuta a individuare le persone che non rispettano l’osservanza delle somministrazioni dei farmaci, così come a individuare persone che potrebbero ottenere benefici da modificati regimi terapeutici.

In futuro l’Apple Watch come aiuto nel trattamento del morbo di Parkinson

Apple sta da tempo studiando uso di nuovi sensori da integrare nell’Apple Watch, in grado di fornire monitoraggio continuo di discinesia e tremori, elementi che potrebbero essere di aiuto nel trattamento del morbo di Parkinson. In un brevetto scovato nel 2019 presso il Patent Office statunitense si fa esplicito riferimento a nuove funzionalità di questo tipo.

Il sistema previsto da Apple sfrutta sensori per monitorare in vari modi il movimento, analizzando i risultati direttamente sul dispositivo usando la Unified Parkinson’s Disease Rating Scale (UPDRS),  la scala di valutazione maggiormente utilizzata nella valutazione della prognosi della malattia di Parkinson. Le informazioni ottenute possono essere sfruttate alla stregua di strumenti clinici per valutare la risposta del paziente ai farmaci. Oltre ad aiutare i medici, fornendo periodicamente dati che aiutano i medici a modificare le terapie, chi indossa dispositivi con questi sensori (o i familiari) può pianificare meglio le proprie attività tenendo conto della correlazione dei sintomi

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,883FansMi piace
93,611FollowerSegui