Home Hi-Tech Audio / Video / TV / Streaming Le prossime cuffie Apple di fascia alta potrebbero avere controlli touch

Le prossime cuffie Apple di fascia alta potrebbero avere controlli touch

Le prossime cuffie Apple cuffie over-ear di fascia alta, di cui tanto si sente parlare da tempo, potrebbero impiegare controlli touch che funzionano indipendentemente dal modo in cui le cuffie sono orientate sulla testa dell’utente, piuttosto che godere di pulsanti funzione dedicati. Questo è quanto emerge da un ultimo brevetto depositato dalla multinazionle di Cupertino.

Le voci di un cuffia over-ear da affiancare ad AirPods e AirPods Pro sono in circolazione da  un po’, ma al di fuori delle Beats, Apple non ha ancora rilasciato altri modello di over-ear. Mentre le voci indicano un’esperienza potenzialmente di alta qualità, Apple potrebbe utilizzarla come un’opportunità per introdurre nuove funzionalità.

Le cuffie over-ear attuali si affidano in genere all’uso di pulsanti dedicati per gestire la riproduzione della musica, inclusa la ricerca di brani musicali, il salto delle tracce, il controllo del volume, l’alimentazione, i controlli chiamata, e altro ancora. È possibile che ci siano controlli sensibili al tocco sui lati dei padiglioni auricolari, ma in molti casi non sono troppo visibili o comunque non rilasciano all’utente feedback tattili.

Mentre Apple potrebbe sostituire i pulsanti potrebbero con una serie di controlli tramite gestures su una superficie tattile, la società si troverebbe ancora a risolvere il problema dell’orientamento con cui sono indossate le cuffie. Poiché i gesti in genere si basano sull’orientamento della superficie, inclinarla in modo diverso rispetto a quando si indossano le cuffie in modo convenzionale, potrebbe portare a gesti  interpretati in modo non corretto.Le prossime cuffie Apple di fascia alta potrebbero utilizzare i controlli touch

In un brevetto pubblicato dall’Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti nelle scorse ore, si legge di una possibile soluzione a quest’ultimo problema, grazie a un sistema di “Rilevazione della rotazione delle cuffie”. La soluzione di Apple è quella di determinare la presenza dell’orecchio dell’utente e quindi elaborare l’orientamento delle cuffie. Oltre ai pannelli touch previsti all’esterno dei padiglioni auricolari e ai circuiti di controllo all’interno, ci potrebbero essere anche una pluralità di sensori che vengono utilizzati per misurare l’orecchio in diversi modi.

L’interno del padiglione potrebbe essere ricoperto da sensori di prossimità che entrano in contatto con i bordi dell’orecchio, così da rilevare la forma dello stesso, di modo tale che le cuffie siano “informate” della posizione rispetto all’orecchio stesso e regolare l’interpretazione dei comandi tattili. Apple potrebbe anche impiegare altri sensori, come quelli ottici e i sensori di luce strutturati, che svolgono efficacemente le stesse funzioni dei sensori di prossimità.

C’è da dire, come sempre, che Apple presenta numerose domande di brevetto su base settimanale, e i documenti depositati sono solo indicativi delle aree in cui si concentrano i team di ricerca di Apple: il deposito di un brevetto, inoltre, non garantisce affatto che tale prodotto sarà disponibile in futuro.

Le prossime cuffie Apple di fascia alta potrebbero utilizzare i controlli touch

Precedenti domande di brevetto, ad esempio, hanno riguardato la presenza dell’orecchio, ma per scopi leggermente diversi da quello attuale. Alcuni documenti hanno incluso il rilevamento dell’orientamento, ma per determinare se l’utente indossa le cuffie correttamente o nel modo sbagliato, nel qual caso per cambiare le uscite per i canali sinistro e destro in modo che corrispondano comunque.

Altri brevetti audio correlati ne includono alcuni in cui le cuffie possono trasformarsi in un altoparlante, produrre un suono migliore utilizzando i sensori di pressione integrati e monitorare anche la salute.

Gli inventori sono sono Brooke L. Bunney e Jonathan R. Peterson. Bunney è un integratore di sistemi hardware di Apple, che è collegato ad alcuni brevetti relativi all’orientamento delle cuffie. Peterson è stato responsabile dell’ingegneria dell’hardware presso Apple fino al 2017 e ora lavora presso Facebook Reality Labs.

A questo indirizzo trovate tutto sulle AirPods di Apple, gli auricolari senza filo della società che sembrano non avere eguali sul mercato.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,833FollowerSegui