fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato L’Europa multa Valve e gli editori di giochi per i blocchi geografici

L’Europa multa Valve e gli editori di giochi per i blocchi geografici

Quasi quattro anni dopo l’avvio del procedimento e della denuncia, l’Unione Europea chiede  Valve e ad altri editori di rimediare alle restrizioni sui videogiochi relativi ai blocchi geografici. La Commissione europea ha multato Valve, Bandai Namco, Capcom, Focus Home, Koch Media e il proprietario di Bethesda ZeniMax (Microsoft l’ha comprata il 21 settembre 2020 per 7,5 miliardi di dollari) per un totale di 7,8 milioni di euro per aver limitato l’accesso ad alcuni giochi Steam tra i paesi dell’UE. Queste restrizioni hanno violato la legge sulla concorrenza, che vieta alle società di limitare le vendite transfrontaliere nell’Unione.

Secondo la Commissione, dal settembre 2010 fino all’ottobre 2015, tra Valve e gli editori, ci sono stati diversi accordi di blocco geografico e “pratiche concordate”. Gli editori hanno visto le loro multe ridotte di almeno il 10% per aver collaborato con le autorità di regolamentazione, ma Valve sta affrontando una sanzione completa (oltre 1,6 milioni di euro) per aver resistito alle accuse.

Il blocco geografico ha apparentemente impedito agli utenti in un paese dell’UE di acquistare codici per giochi Steam più economici venduti in un altro paese. Le multe sono relativamente piccole per la maggior parte delle aziende. Tuttavia, inviano un segnale che l’UE non tollererà che le società di giochi (e altri produttori di beni digitali) limitino l’accesso ai giochi all’interno del mercato europeo. Questa è generalmente una buona notizia per i giocatori alla ricerca di offerte, che potranno dunque acquistare codici e chiavi anche in paesi diversi da quello di residenza, cercando così l’offerta migliore per risparmiare.

Steam Link

Durante i sette anni di indagine, Valve ha collaborato ampiamente con la Commissione europea (“CE”), fornendo prove e informazioni come richiesto. Tuttavia, ha rifiutato di ammettere di aver infranto la legge, come richiesto dalla CE. Valve non è d’accordo con i risultati della CE e la multa inflitta.

Gli addebiti della CE non si riferiscono alla vendita di giochi per PC su Steam, il servizio di giochi per PC di Valve. Invece, la CE sostiene che Valve abbia abilitato il blocco geografico fornendo chiavi di attivazione di Steam e, su richiesta degli editori, bloccando tali chiavi in ​​determinati territori (“blocchi regionali”) all’interno del SEE. Tali chiavi consentono a un cliente di attivare e giocare a un gioco su Steam quando l’utente lo ha acquistato da un rivenditore di terze parti. Valve fornisce chiavi di attivazione di Steam gratuitamente e non riceve alcuna quota del prezzo di acquisto quando un gioco viene venduto da rivenditori di terze parti (come un rivenditore o un altro negozio online).

I blocchi regionali si applicavano solo a un numero limitato di titoli. All’epoca, circa il 3% di tutti i giochi che utilizzavano Steam (e nessuno dei giochi di Valve) erano soggetti ai blocchi regionali contestati. Valve ritiene che l’estensione della responsabilità della CE a un fornitore di piattaforme in queste circostanze non sia applicabile, né tanto meno legittima.

Tuttavia, a causa delle preoccupazioni della CE, Valve ha effettivamente disattivato i blocchi regionali all’interno del SEE a partire dal 2015, a meno che tali blocchi regionali non fossero necessari per i requisiti legali locali (come le leggi tedesche sui contenuti) o i limiti geografici in cui il partner Steam è autorizzato a distribuire un gioco. L’eliminazione dei blocchi regionali, come ricorda anche engadget, può anche indurre gli editori ad aumentare i prezzi nelle regioni meno ricche, così da evitare disparità tra le regioni in cui sono in vendita le medesime chiavi.

Per tutte le notizie che trattano di Finanza e Mercato si parte dai rispettivi collegamenti.

Offerte Speciali

iPad Pro 11″ 256 GB scontato su Amazon: 949 €

iPad Pro 11″ 1 TB GB , minimo storico: 1018 euro

Su Amazon iPad Pro torna al prezzo minimo nella sua versione da 1TB GB cellular con schermo da 11 pollici. Lo pagate solo 1018 euro, quasi il 25% in meno del prezzo di listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,883FansMi piace
93,611FollowerSegui