Analisti: Apple investe su Corning per avere occhiali smart e realtà aumentata

L'investimento di Apple in Corning celerebbe gli indizi per il lancio di nuovi prodotti futuri da parte della Mela.

Apple ha recentemente annunciato che avrebbe investito 200 milioni di dollari nel fornitore di vetro rinforzato Corning, come parte del suo nuovo Advanced Manufacturing Fund; secondo gli analisti l’investimento sarebbe il preludio allo sviluppo di dispositivi per la realtà virtuale e la ricarica wireless.

Secondo Andrew Uerkwitz, analista di Oppenheimer, il passaggio dal metallo al vetro è una necessità per le tecnologie di ricarica wireless: “Il metallo può interferire con la tecnologia di ricarica wireless”, ha detto Uerkwitz a CNBC. “Questo significa che è necessario implementare il vetro sul retro del telefono, vetro capace però di garantire resistenza. Oppure è necessario utilizzare ceramiche. Corning ha una lunga storia di investimenti sia in vetro che in ceramica”.

Difficile dire se questa tecnologia sarà già implementata in iPhone 8 ma di sicuro questo scenario potrebbe concretizzarsi in occasione del lancio delle successive versioni del cellulare della Mela.

Anche Patrick Moorhead di Moor Insights spiega che l’investimento in Corning da parte di Apple è più di una partnership. Moorhead sottolinea che Apple e Corning possono lavorare insieme per creare un vetro che “ingrandisce correttamente” l’esperienza di realtà aumentata di 180 gradi.

E’ stato segnalato più volte in passato che Apple sta lavorando su un paio di occhiali per la realtà aumentata, ed ha quindi bisogno di un fornitore per il vetro di questo gadget, un vetro caratterizzato non solo da resistenza ma anche da leggerezza. Moorhead nota inoltre che grazie a questo investimento, Apple sarebbe in grado di ottenere diritti esclusivi sul vetro per la realtà aumentata sviluppato da Corning, vantaggio competitivo non indifferente.