fbpx
HomeHi-TechHardware e PerifericheMacBook Pro 2016 contro Mac Pro 2013, il cilindro ruggisce ancora

MacBook Pro 2016 contro Mac Pro 2013, il cilindro ruggisce ancora

[banner]…[/banner]

Il sito BareFeats ha messo a confronto (qui la prima parte dei test, qui la seconda parte) un Mac Pro cilindrico fine 2013 con processore Quad-Core Xeon, testando le prestazioni rispetto a un MacBook Pro 2016 15 pollici di ultima generazione in configurazione top. Si tratta della configurazione personalizzata più potente e costosa con processore Intel Core i7 quad‑core a 2,9 GHz, 16 GB di memoria LPDDR3 a 2133MHz, GPU Radeon Pro 460 con 4GB di memoria GDDR5, unità SSD PCIe da 1TB.

Oltre al confronto con l’ultimo MacBook Pro gli stessi benchmark sono stati eseguiti anche su un MacBook Pro Retina 15″ versione con Core-i7-4980HQ a 2,8 GHz, 16GB di RAM DDR3 a 1600Mhz, GPU AMD Radeon R9 M370X con 2GB e unità di flash storage da 1TB.

Nei grafici sotto riportati le macchine sono identificate come L2013 (il Mac Pro con CPU Quad-core a 3.7GHz), L2016 (il MacBook Pro 15″ Retina fine 2016 con Intel Core i7 6920HQ a 2.9GHz) e M2015 (il MacBook Pro 15″ con Intel Core i7 4980HQ a 2.8GHz).

I test sono stati eseguiti con Final Cut Pro X, Photoshop CC, Davinci Resolve, Aja System Test, QuickBench, After Effects 2014, Cinebench R15, Geekbench 4, l’applicazione Handbrake, Luxmark (benchmark che misura le prestazioni OpenCL), Gfxbench (per misurare le prestazioni OpenGL), Heaven (test di funzionalità OpenGL avanzate).

L’unità di storage dei nuovi MacBook Pro è incredulamente veloce, in alcuni casi quasi il doppio rispetto all’archiviazione flash PCIe dei Mac Pro. Il MacBook Pro fine 2016 compete piuttosto bene con il MacPro Quad-Core; nei quattro test che sfruttano la GPU, il Mac cilindrico con due processori grafici AMD FirePro D300 (ciascuno con 2GB di memoria VRAM), surclassa i due portatili, anche con le applicazioni che sfruttano una sola GPU. La conclusione è che se utilizzate applicazioni che fanno uso in modo intensivo della CPU, il MacBook Pro può tranquillamente sostituire la macchina desktop quad-core; le applicazioni che sfruttano in modo intensivo la GPU, non possono ancora competere con le prestazioni ottenibili sulla macchina desktop.

MacBook Pro 2016 contro Mac Pro 2013 barees1 barees2 barees3 bares4 bares5 bares6

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial